Calcio: lo Zenit batte 2-1 il Manchester United e s'aggiudica la Supercoppa europea 2008

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

sabato 30 agosto 2008

Le squadre in campo

Lo Zenit San Pietroburgo ha conquistato la Supercoppa europea 2008 battendo 2-1 il Manchester United allo stadio "Louis II" di Montecarlo.

I russi vincitori della Coppa UEFA 2007-2008 iniziano subito ad attaccare, per nulla fermati da timori reverenziali: un paio di affondi sulla destra di Aleksandr Anyukov creano grattacapi alla difesa inglese. Un brivido sulla schiena dei tifosi del Manchester arriva al 24', quando una punizione di Alejandro Domínguez sfiora il palo alla destra di van der Sar. Dopo due azioni orchestrate da Tévez che non portano risvolti interessati per lo United, lo Zenit passa in vantaggio al 44': Igor Denisov prolunga di testa l'angolo di Domínguez, mettendo fuori causa van der Sar e trovando la testa di Pavel Pogrebnyak per l'1-0.

Nel secondo tempo la musica non cambia: Zenit padrone del campo, Manchester United che si affida prevalentemente alle fiammate di Tévez, il migliore dei suoi. Lo Zenit raddoppia al 58', grazie al neoacquistato per 30 milioni di euro Danny, che dopo una splendida azione personale salta Rio Ferdinand e batte van der Sar, realizzando il suo primo goal alla prima presenza in maglia Zenit. Nemanja Vidić accorcia le distanze al 72', sfruttando il passaggio del solito Tévez, che aveva a sua volta ricevuto un cross di Wayne Rooney. I vincitori della scorsa Champions League cercano inutilmente il pareggio, mentre Danny dall'altra parte spreca l'occasione del KO. Trascorsi i minuti di recupero, preceduti dall'espulsione di Paul Scholes che aveva segnato platealmente con la mano, lo Zenit può festeggiare la prima conquista della Supercoppa europea per una squadra della Russia.

Fonti[modifica]