Calcio: nuovi aggiornamenti sulla struttura societaria del Palermo

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Palermo, giovedì 17 gennaio 2019

Nuovi aggiornamenti in merito alla questione societaria del Palermo, primo in classifica in Serie B a cinque punti di vantaggio sulla terza classificata e che al momento sta preparando la prima giornata di ritorno del campionato di Serie B 2018-2019 dopo una lunga sosta per le vacanze natalizie.

Fino alla giornata di ieri la struttura piramidale della società prevedeva quanto segue: a capo vi era la Sport Capital Group plc (che fino al 3 gennaio 2018 si chiamava Pelican House Mining plc), la quale controllava la Sport Capital Group Holdings Limited che a sua volta controllava la Sport Capital Group Investments Limited, che ha rilevato il 100% delle quote della U.S. Città di Palermo S.p.A.[1] Inoltre, si fa notare come il 24,1% delle azioni della Sport Capital Group plc appartengono al fondo Eight Capital Partners di John Treacy,[2] che nel nuovo organigramma societario del Palermo figura come consigliere di amministrazione. Il nuovo amministratore delegato della società è invece Emanuele Facile che, insieme al socio Maurizio Belli (i due, nel 2001, hanno fondato la Financial Innovation),[3] ha curato come advisor la trattativa che ha portato al passaggio di proprietà.[4]

Il 15 gennaio la società Sport Capital Group comunica il completamento di due operazioni: l'incorporazione della Palermo Football Club SpA, neonata società in cui è stato fatto confluire il 100% delle azioni della U.S. Città di Palermo SpA, e l'acquisizione del 100% delle azioni di Mepal Srl, titolare del marchio e del progetto del nuovo stadio della città di Palermo.[5] La Mepal (Merchandising Palermo) nasce come società del gruppo Zamparini nata per commercializzate prodotti sul mercato, e nel luglio 2016 venne ceduta per la cifra di 40 milioni di euro alla Alyssa, società lussemburghese riconducibile a Zamparini stesso, generando una plusvalenza di 21,9 milioni di euro che vennero registrati come credito. Al momento di questa operazione, la Alyssa ha ancora un debito verso il Palermo di 22,8 milioni di euro.[6]

L'ultimo aggiornamento della complessa questione societaria è stato reso noto nella giornata odierna, 17 gennaio 2019: la Sport Capital Group plc ha acquisito la Sport Capital Group Holdings Limited.[7]

Note[modifica]

  1. «Non solo la Pelican, cambia nome anche un’altra società collegata», retepalermo.it. URL consultato in data 17 gennaio 2019.
  2. «L’assemblea Pelican approva tutto, nasce la Sport Capital Group plc», retepalermo.it. URL consultato in data 17 gennaio 2019.
  3. Chi Siamo. fin-innovations.com. URL consultato il 17 gennaio 2019.
  4. «GdS – “Maurizio Belli, l’advisor che cederà il Palermo”», stadionews.it. URL consultato in data 17 gennaio 2019.
  5. «COMUNICATO STAMPA SPORT CAPITAL GROUP LTD», palermocalcio.it. URL consultato in data 17 gennaio 2019.
  6. «Palermo, il nodo Alyssa-Mepal. Le ipotesi di rientro del credito», sport.livesicilia.it. URL consultato in data 17 gennaio 2019.
  7. «COMUNICATO STAMPA SPORT CAPITAL GROUP PLC», palermocalcio.it. URL consultato in data 17 gennaio 2019.