Calcio Champions League 2006 3° turno preliminare andata

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

10 agosto 2005

Conclusa l'andata del terzo turno preliminari di Champions League di Calcio: vittorie esterne di Inter e Udinese[modifica]

Terminato il 3° turno preliminare di andata della Champions League di calcio.

L'Inter passa il turno battendo in Ucraina lo Shakhtar per 2-0. Le reti sono state esegnate da Obafemi Martins e da Adriano Leite Rebeiro.

Vittorie esterne anche per Liverpool, Villareal, G. Rangers e Thun.

Risultati[modifica]

  • Manchester United (Ing.) - Debrecen (Ung.) 3-0
  • Everton (Ing.) - Villarreal (Spa.) 1-2
  • Vålerenga (Nor.) - FC Bruges (Bel.) 1-0
  • Anorthosis Famagosta (Cip.) - Rangers (Sco.) 1-2
  • Betis Siviglia (Spa.) - Monaco (Fra.) 1-0
  • Wisla Cracovia (Pol.) - Panathinaikos (Gre.) 3-1
  • Basilea (Svi.) - Werder Brema (Ger.) 2-1
  • Artmedia P. (Slovac.) - Partizan Belgrado (Ser.) 0-0
  • Shakhtar Donetsk (Ucr.) - Inter (Ita.) 0-2
  • Steaua Bucarest (Rom.) - Rosenborg (Nor.) 1-1
  • Malmö (Sve.) - Thun (Svi.) 0-1
  • CSKA Sofia (Bul.) - Liverpool (Ing.) 1-3
  • Sporting Lisbona (Por.) - Udinese (Ita.) 0-1
  • Rapid Vienna (Aus.) - Lokomotiv Mosca (Rus.) 1-1
  • Anderlecht (Bel.) - Slavia Praga (Cec.) 2-1
  • Brøndby (Dan.) - Ajax (Ola.) 2-2

Le partite[modifica]

Sporting Lisbona-Udinese[modifica]

Reti: Iaquinta (28' rig.)
Sporting Lisbona: Ricardo, Miguel Garcia (Rogerio 58'), Polga, Beto, Rofrigo Tello, Custodio, Moutinho, Sa' Pinto, Douala, Liedson, Deidiv (Silva 79').
Udinese: De Sanctis, Bertotto, Natali, Felipe, Zenoni, Obodo, Muntari (Mauri 72'), Candela, Di Natale (Rossini 82'), Barreto (Vidigal 44'), Iaquinta. Allenatore: Cosmi.

L'Udinese di Cosmi debutta nel modo migliore nelle coppe europee.
Subito una traversa colpita da Candela. Al 28' Berreto si procura un calcio di rigore, trasformato da Iaquinta.
Grande aggressività dello Sporting, ma poca lucidità. Due reti dello Sporting sono state annullate per fuorigioco.

Shakhtar-Inter[modifica]

Reti: Martins (22's.t.), Adriano (33' s.t.)
Shakthar Donetsk: Lastuvka, Srna, Barcauan, Hubschman, Rat, Duljaj (Fernandinho 26' s.t.), Tymoschchuk, Matuzalem, Elano (Jadson 13' s.t.), Byelik (Ciprian Marica 27' s.t.), Brandão. Allenatore: Lucescu.
Inter: Julio Cesar, J. Zanetti, Cordoba, Materazzi, Favalli, Stankovic, Veron (Pizarro 32' s.t.), Cambiasso, Solari (Zé Maria 20' s.t.), Martins, Adriano. Allenatore: Mancini.
Arbitro: Hamer (Lussemburgo)

Vittoria meritata dell'Inter in Ucraina, che comincia la stagione col piede giusto.
Lo Shakhtar ha iniziato con un uno sterile predominio territoriale, la squadra è compatta e gioca duro, ma difetta all'attacco.
L'Inter prende in mano le redine della partita, dominando nel secondo tempo. Due gol segnati, due sbagliati da Cambiasso e uno da Martins, uniti ad una traversa di Materazzi e a due rigori negati dal non impeccabile arbitro lussemburghese Hamer, dicono tutto.

Mancini mette in campo Julio Cesar (al posto di Toldo) e la novità Solari centrocampista esterno sinistro. La difesa è a quattro, con Cordoba e Materazzi centrali.
Il primo gol nasce da una combinazione tra Veron e Stankovic, che lancia in verticale. Martins finta e Adriano lo serve con un colpo di tacco. Oba entra in area e conclude sul portiere in uscita.
Il raddoppio su cross dalla destra di Zé Maria per Adriano, che appoggia di testa in rete.

Fonti[modifica]

  • Televideo 10/08/2005
  • UEFA