Calcio Italia campionato nazionale Serie A 2005-2006 3° giornata andata

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

18 settembre 2005

Campionato italiano di calcio Serie A (3° giornata andata)[modifica]

Per vedere il calendario completo vai alla pagina Speciale Calcio Serie A.

Classifica
Juventus 9
Fiorentina 7
Lazio 7
Livorno 7
Palermo 7
Chievo 6
Inter 6
Sampdoria 6
Udinese 6
Milan 4

 
Roma 4
Parma 4
Siena 3
Ascoli 2
Cagliari 2
Messina 2
Lecce 1
Empoli 0
Reggina 0
Treviso 0

(*) 17 settembre 2005

Tabellini[modifica]

Inter-Lecce[modifica]

Reti: Martins (I) 25' p.t., Stankovic (I) 29' p.t., Cruz (I) 39' s.t.
Inter: Julio Cesar, Zé Maria, Cordoba, Materazzi, Favalli, Figo (C. Zanetti 33' s.t.), Veron, Cambiasso, Stankovic, Adriano (Pizarro 42' s.t.), Martins (Cruz 35' s.t.). All. Mancini
Lecce: Sicignano, Angelo (Camorani 34' s.t.), Siamoutene, Stoini, Abruzzese, Cassetti, Ledesma, Del Vecchio, Pinardi (Valdes 23' s.t.), Vucinic, Konan. All. Gregucci.
Arbitro: Pieri

L'Inter batte un Lecce contestato per quasi tutta dai propri tifosi, dopo il clima poco sereno della settimana per l'addio di Semeraro alla squadra salentina. Martins e Stankovic mettono al sicuro il risultato fin dal primo tempo. Buono il commento all'Inter del presidente Massimo Moratti: «bella e piacevole da vedere, capce di fare cose interessanti; il pubblico si è divertito perché il bel gioco è stato accompagnato dai gol, che sono indispensabili per essere soddisfatti». Il Lecce inizia con un 4-4-2 raccolto, la squadra si mantiene corta con un grande movimento. L'obiettivo e di non rimanere schiacciati dall'Inter. Il Lecce ci riesce, ma solo fino al 25', quando Cambiasso lancia in verticale Martins, che taglia l'area di rigore e conclude di sinistro superando Sicignano. Subito il gol, il Lecce si allunga, nel tentativo di pareggiare e subisce la seconda rete. Veron crossa da destra per Stankovic, che devia il pallone in rete di destra, colpendolo con l'interno suola.
Nella ripresa Gregucci spera di riportare in parità le sorti della partita modificando l'assetto in un 4-3-3, ma è ancora l'Inter a segnare con Julio Cruz, pescato in area da Veron.

Parma-Empoli[modifica]

Reti: Corradi (P) 17' p.t.
Parma: Bucci, Cannavaro, Cardone, Contini, Pasquale, Pisanu (Cigarini 36' s.t.), Simplicio, Grella (Bolano 32' s.t.), Bresciano, Delvecchio, Corradi (Couto 46' s.t.). All. Beretta.
Empoli: Berti, Buscè, Coda, Vanigli, Bonetto, Almiron, Ficini, Lodi, Vannucchi (Serafini 19' s.t.), Tavano, Riganò (Gasparetto 1' s.t., Pozzi 26' s.t.). All. Somma.
Arbitro: Bergonzi.

Paolo Cannavaro ripaga la fiducia del tecnico Beretta con un'ottima gara e con l'assist che ha deciso la partita, quando ruba palla a centrocampo e lancia per Corradi, che aggira Coda ed infila in rete (17'). Il Parma ha almeno altre sette nitide palle da gol, ma il portiere Berti fornisce una prestazione spettacolare. Il gol basta per la vittoria, ma il Parma rischia la beffa, quando nel finale Couto sbaglia e Cardone salva sull'intervento di Tavano.

18 settembre 2005

Cagliari-Messina[modifica]

Reti: Donati (M) 30' p.t., Suazo (C) 41' p.t.
Cagliari: Campagnolo, Pisano, Canini, Bega, Agostini, Abeijon (Budel 32' s.t.), Conti, Gobbi, Esposito (Cossu 39' s.t.), Suazo, Langella (Capone 13' s.t.). All. Ballardini.
Messina: Storari, Zoro, Zanchi, Rezaei, Aronica, Coppola, Donati, Sculli, D'Agostino (Muslimovic 28' s.t.), Iliev (Yanagisawa 41' s.t.), Zampagna (Mamede 25' s.t.). All. Mutti.
Arbitro: Giannoccaro.

Fiorentina-Udinese[modifica]

Reti: Muntari (U) 27' p.t., Fiore (F) 38' p.t., Toni (F) 42' p.t., Donadel (F) 34' s.t., Toni (F) 41' s.t., Iaquinta (U) 46' s.t. rig.
Fiorentina: Frey, Ujfalusi, Di Loreto, Dainelli, Pancaro (Pasqual 16' p.t.), Fiore (Pazienza 28' s.t.), Brocchi, Donadel, Jorgensen, Pazzini (Bojinov 12' s.t.), Toni. All. Prandelli.
Udinese: De Sanctis, Motta, Natali, Felipe, Zenoni, Pinzi, Obodo, Muntari, Candela (Barreto 28' s.t.), Iaquinta, Di Natale (Di Michele 7' s.t.). All. Cosmi.
Arbitro: Dondarini.

Juventus-Ascoli[modifica]

Reti: Del Piero (J) 14' p.t. rig., Carriello (A) 32' p.t., Del Piero (J) 38' p.t.
Juventus: Abbiati, Zebina (Biasi 3' p.t.), Kovac, Cannavaro, Zambrotta, Camoranesi, Emerson, Vieira, Nedved, Trezeguet (Ibrahimovic 1' s.t.), Del Piero. All. Capello.
Ascoli: Coppola, Comotto, Cudini, Domizzi, Del Grosso, Cariello (Fogia 7' s.t.), Cristiano, Parola, Fini, Quagliarella (Ferrante 7' s.t.), Bjelanovic (Colombo 35 s.t.). All. Silva-Giampaolo.
Arbitro: Tagliavemto.

Lazio-Treviso[modifica]

Reti: Rocchi (L) 20' p.t., Pandev (L) 26' p.t., Pinga (T) 44' p.t., Oddo (L) 42' s.t. rig.
Lazio: Peruzzi (Sereni 35' s.t.), Oddo, Siviglia, Stendardo, Zauri, Manfredini, Firmani, Dabo, Pandev (Simone Inzaghi 42' s.t.), Di Canio (Behrami 10' s.t.), Rocchi. All. Delio Rossi.
Treviso: Handanovic, Galeoto, Viali, Cottafava, Della Fiore (Giuliatto 25' s.t.), A. Filippini (Chiappara 35' s.t.), Gallo (Fava 1' s.t.), Parravicini, E. Filippini, Pinga, Reginaldo. All. Ezio Rossi.
Arbitro: P. Mazzoleni.

Livorno-Roma[modifica]

Reti: -
Livorno: Amelia, Grandoni, Vargas, Galante, Balleri (Cesar Prates 29' s.t.), Morrone, Ruotolo (Lazetic 17' s.t.), De Ascentis, Coco, Palladino (Colucci 33' s.t.), Lucarelli. All. Donadoni.
Roma: Curci, Panucci, Kuffour, Bovo, Mancini (Cufré 31' s.t.), Perrotta, Aquilani, De Rossi, Taddei (Alvarez 43' s.t.), Totti, Montella (Nonda 10' s.t.). All. Spalletti.
Arbitro: Trefoloni.

Reggina-Chievo[modifica]

Reti: Cozza (R) 11' p.t., D. Franceschini (C) 19' p.t., D. Franceschini (C) 19' s.t., Mandelli (C) 32' s.t.
Reggina: Pelizzoli, I. Franceschini, De Rosa, Lucarelli (Ceravolo 39' s.t.), Mesto, Rigoni (Missiroli 25' s.t.), Carobbio (Biondini 45' s.t.), Modesto, Cozza, Vigiani, Cavalli. All. Mazzarri.
Chievo: Fontana. Moro, Mandelli, D'Anna, Lanna, Semioli, Brighi, Giunti (Sammarco 21' s.t.), D. Franceschini, Pellissier (Obinna 27' s.t.), Amauri (Malagò 35' s.t.). All. Pillon.
Arbitro: Racalbuto.

Sampdoria-Milan[modifica]

Reti: Gilardino (M) 18' p.t., Bonazzoli (S) 38' p.t., Tonetto (S) 12' s.t.
Sampdoria: Antonioli, C. Zenoni, Castellini, Pavan, Pisano, Diana, Volpi, Dalla Bona, Tonetto (Palombo 24' s.t.), Zauli (Flachi 12' s.t.), Bonazzoli (Kutuzov 33' s.t.). All. Novellino.
Milan: Dida, Cafu (Vieri 34' s.t.), Stam, Maldini, Kaladze, Gattuso (Serginho 17' s.t.), Pirlo (Ambrosini 28' s.t.), Seedorf, Kakà, Shenchenko, Gilardino. All. Ancelotti.
Arbitro: Bertini.

Siena-Palermo[modifica]

Reti: Terlizzi (P) 18' p.t., Locatelli (S) 20' p.t., Makinwa (P) 12' s.t.
Siena: Mirante, Negro, Legrottaglie, Mignani, Alberto, Tudor, Vergassola, Falsini (Volpato 33' s.t.), Locatelli (Molinari 22' s.t.), Bogdani, Marazzina (Chiesa 12' s.t.). All. De Canio.
Palermo: Santoni, Zaccardo, Barzagli, Terlizzi, Grosso, Santana, Corini (Ferri 45' s.t.), Barone, Bonanni (Mutarelli 29' s.t.), Caracciolo, Makinwa (Brienza 33' s.t.). All. Del Neri.
Arbitro: Rocchi.