Calcio Italia campionato nazionale Serie A 2006-2007 11° giornata ritorno

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

1 aprile 2007

Campionato italiano di calcio Serie A 2006-2007 (11° giornata ritorno)[modifica]

Per vedere il calendario completo vai alla pagina Speciale Calcio Serie A.

Inter 79
Roma 59
Lazio 52 (2)
Palermo 48
Empoli 45
Milan 44 (3)
Fiorentina 38 (5)
Sampdoria 36
Udinese 35
Atalanta 33
(1) 1 punti di penalizzazione
(2) 3 punti di penalizzazione

Catania 32
Livorno 32
Torino 32
Cagliari 30
Siena 30 (1)
Chievo Verona 28
Reggina 25 (4)
Messina 24
Parma 22
Ascoli 19
(3) 8 punti di penalizzazione
(4) 11 punti di penalizzazione
(5) 15 punti di penalizzazione

(*) 31 marzo 2007

Tabellini[modifica]

Atalanta-Fiorentina 2-2[modifica]

Reti: Reginaldo (F) 27' p.t., Pazzini (F) 32' p.t. rig., Loria (A) 39' p.t., Doni C. (A) 20' s.t. rig.
Atalanta: Calderoni, Rivalta, Talamonti, Loria, Bellini, Ariatti, Bernardini (Abeijon 39' s.t.), Donati, Tissone (Ventola 1' s.t.), Bombardini (Doni C. 1' s.t.), Zampagna. All. Colantuono.
Fiorentina: Frey, Potenza, Gamberini, Kroldroup, Pasqual, Blasi (Pazienza 14' s.t.), Liverani, Montolivo, Jorgensen, Reginaldo (Santana 14' s.t.), Pazzini (Toni 22' s.t.). All. Prandelli.
Arbitro: Rosetti.

Cagliari-Messina 2-0[modifica]

Reti: Biondini (C) 12' p.t., Budel (C) 24' p.t.
Cagliari: Fortin, Ferri, López, Bianco, Del Grosso (Agostini 33' s.t.), Biondini (Marchini 28' s.t.), Conti D., Budel, Pepe S., Capone (D'Agostino A. 20' p.t.), Suazo. All. Giampaolo.
Messina: Paoletti, Rea (Giallombardo 1' s.t.), Zoro, Zanchi, Lavecchia (De Vezze 25' s.t.), Alvarez, Candela, Pestrin, Masiello S., Floccari (Iliev 40' p.t.), Riganò C.. All. Cavasin.
Arbitro: Bergonzi.

Chievo Verona-Sampdoria 1-1[modifica]

Reti: Quagliarella (S) 27' p.t., Brighi (C) 33' p.t.
Chievo Verona: Squizzi, Malagò, Mandelli, D'Anna, Lanna, Sammarco, Italiano V., Brighi (Cesar Pratés 33' s.t.), Kosowski (Luciano 11' s.t.), Bogdani (Obinna 16' s.t.), Pellissier. All. Del Neri.
Sampdoria: Berti, Maggio, Sala, Accardi, Zenoni C., Volpi (Delvecchio G. 38' s.t.), Quagliarella, Palombo, Parola, Franceschini D. (Ziegler 20' s.t.), Bazzani (Olivera 29' s.t.). All. Novellino.
Arbitro: Ayroldi.

Empoli-Ascoli 4-1[modifica]

Reti: Pozzi (E) 44' p.t., Soncin (A) 5' s.t., Saudati (E) 8' s.t. rig., Saudati (E) 26' s.t., Pozzi (E) 29' s.t.
Empoli: Balli, Raggi (Adani 23' s.t.), Pratali, Lucchini, Tosto, Buscé, Almiron (Moro D. 33' s.t.), Marianini, Vannucchi, Pozzi, Saudati (Matteini 28' s.t.). All. Cagni.
Ascoli: Eleftheropoulos, Nastase, Corallo, Melara, Vastola (Bonanni 11' s.t.), Foglio, Boudianski, Pesce (Delvecchio M. 17' s.t.), Fini, Soncin, Paolucci. All. Sonetti.
Arbitro: Tagliavento.

Inter-Parma 2-0[modifica]

Reti: Maxwell (I) 11' s.t., Crespo (I) 25' s.t.
Inter: Toldo, Maicon, Burdisso, Materazzi, Maxwell (Dacourt 24' s.t.), Cambiasso, Zanetti J., Stankovic, Figo (Recoba 24' s.t.), Adriano, Crespo (Gonzalez 34' s.t.). All. Mancini.
Parma: Bucci, Ferronetti, Couto, Paci (Bocchetti A. 40' s.t.), Contini, Castellini P. (Bolaño 28' s.t.), Gasbarroni, Dessena, Parravicini, Rossi G., Budan (Morfeo 27' s.t.). All. Ranieri.
Arbitro: Farina.

Livorno-Catania 4-1[modifica]

Reti: Sottil (C) 14' p.t., Lucarelli C. (L) 20' p.t., Fiore (L) 45' p.t., Lucarelli C. (L) 37' s.t., Lucarelli C. (L) 47' s.t.
Livorno: Manitta, Balleri (Grandoni 29' p.t.), Pavan, Galante, Pasquale, Pfertzel (Coppola 14' s.t.), Morrone, Passoni (Vidigal 22' s.t.), Filippini A., Fiore, Lucarelli C.. All. Orsi.
Catania: Pantanelli, Silvestri (Corona G. 1' s.t.), Cesar (Caserta 1' s.t.), Sottil, Stovini, Vargas Ju., Baiocco, Edusei (Biso 28' s.t.), Lucenti, Spinesi, Mascara. All. Marino.
Arbitro: Romeo.

Reggina-Siena 0-1[modifica]

Reti: Bertotto (S) 1' s.t.
Reggina: Campagnolo, Lanzaro, Lucarelli A., Aronica, Mesto, Tedesco Gia., Tognozzi (Amerini 39' s.t.), Modesto (Vigiani 24' s.t.), Amoruso, Bianchi R., Foggia (Nielsen 42' s.t.). All. Mazzarri.
Siena: Manninger, Bertotto, Rossi A. (Alberto 28' s.t.), Portanova, Molinaro, Gastaldello, Brevi E., Galloppa (Vergassola 14' s.t.), Antonini, Cozza (Frick 17' s.t.), Corvia. All. Beretta.
Arbitro: Morganti.

Roma-Milan 1-1[modifica]

Reti: Mexès (R) 4' p.t., Gilardino (M) 16' s.t.
Roma: Doni, Cassetti, Mexès, Chivu, Panucci, De Rossi, Pizarro, Wilhelmsson (Perrotta 22' s.t.), Taddei, Mancini (Tavano 40' s.t.), Totti (Vucinic 37' s.t.). All. Spalletti.
Milan: Dida, Cafu, Simic, Nesta, Favalli, Brocchi, Pirlo, Seedorf (Gourcuff 27' s.t.), Kakà, Ronaldo (Gattuso 34' s.t.), Oliveira (Gilardino 1' s.t.). All. Ancelotti.
Arbitro: Messina.

Torino-Palermo 0-0[modifica]

Reti: -
Torino: Abbiati, Comotto, Brevi O., Bovo, Balestri, Gallo, Ardito, Lazetic (Barone 32' s.t.), Rosina, Muzzi (Stellone 14' s.t.), Abbruscato (Konan 26' s.t.). All. De Biasi.
Palermo: Fontana A., Zaccardo C., Barzagli, Biava (Cassani 12' s.t.), Pisano M., Diana, Ciaramitaro (Giacomazzi 46' s.t.), Simplicio, Bresciano, Di Michele (Brienza 28' s.t.), Caracciolo. All. Guidolin.
Arbitro: Rizzoli.

Udinese-Lazio 2-4[modifica]

Reti: Stendardo (L) 18' p.t., Mauri (L) 5' s.t., Behrami (L) 6' s.t., Di Natale (U) 13' s.t. rig., Rocchi (L) 15' s.t. rig., Iaquinta (U) 47' s.t.
Udinese: De Sanctis, Zapotocny (Obodo 29' s.t.), Zapata, Coda, Dossena, De Martino (Siqueira 21' s.t.), Sivok (Iaquinta 17' s.t.), D'Agostino, Muntari, Barreto, Di Natale. All. Malesani.
Lazio: Peruzzi, Belleri, Siviglia, Stendardo (Diakitè 44' s.t.), Zauri, Berhami, Ledesma, Manfredini, Mauri (Baronio 39' s.t.), Pandev (Makinwa 34' s.t.), Rocchi. All. Manzini (Rossi squal.).
Arbitro: Paparesta.

Giordano torna sulla panchina del Messina[modifica]

Bruno Giordano è stato richiamato alla guida del Messina, esonerato dopo la sconfitta con l'Ascoli. Alberto Cavasin, chiamato a salvare il Messina, è durato solo otto giornate. La comunicazione gli è giunta a Roma dove partecipava quale delegato dell'associazione allenatori all'elezione del presidente della FIGC.
Sconcertata la tifoseria, visto che il suo esonoro fu richiesto da questa a gran voce e dopo che Giordano si era espresso contro i tifosi giallorossi nelle diverse trasmissioni televisive a cui aveva partecipato. Difficile il calendario che aspetta la squadra siciliana, che occupa il terz'ultimo posto in classifica: 5 trasferte con due scontri diretti e 4 partite in casa, tra cui Milan e Inter.

Fonti[modifica]