Calcio Italia campionato nazionale femminile Serie A 2006-2007 7° giornata andata/Fiammamonza-Bardolino

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

2 dicembre 2006

Reti: Boni (B) 20' p.t. rig., Cenoni (F) 35' p.t., Boni (B) 45' s.t.
Fiammamonza: Marchitelli, Balconi, Greco (Dedé 35' s.t.), Rivolta, Ceroni, Donghi, Gazzoli, Paliotti, Murelli, Ramera, Stracchi. All.: Grilli.
Bardolino: Brunozzi, Barbierato, Rodella, Motta, Sorvillo, Tuttino, Stefanelli, Gabbiadini, Panico, Boni, Ribaldi. All.: Longeva.
Arbitro: Paribelli.

La partita ha probabilmente segnato il passaggio di testimone tra le campionesse d'Italia del Fiammamonza e le venede del Bardolino. Ripetere il risultato dell'anno passato è ormai alquanto improbabile, primo perché il Bardolino non perde un colpo e secondo perché le brianzole alternano luci ad ombre, prestazioni di carattere a partite senza gioco, ed i punti di svantaggio dalla testa sono ora diventati sette.
La squadra di Grilli entra in campo senza Roby D'Adda e Vivi Schiavi, capitano. Le veronesi sono invece a ranghi completi, avendo recuperato anche la Sorvillo.

La partita comincia nel segno del Bardolino, ospiti in avanti e brianzole che giocano in contropiede. Il Bardolino va in vantaggio al 20' su rigore trasformato da Boni, per un fallo ingenuo di Balconi su Panico. Il pareggio arriva al 35' da un calcio d'angolo battuto da Paliotti: Ceroni colpisce di testa e supera Brunozzi.

La ripresa comincia nel solco tracciato nel primo tempo. Marchitelli impedisce per due volte il raddoppio delle venete, al 65' e al 77' sempre su Gabbiadini. Poi tocca al Fiammamonza, prima con Chiara Gazzoli che calcia debolmente sul portiere, poi con Paliotti, che si decentra troppo e conclude malamente. La partite sembra giungere al termine con un pareggio, ma Stracchi subisce un netto fallo a centrocampo, non rilevato dall'arbitro Paribelli di Bergamo, e, sulla ripartenza, la palla arriva alla Boni, a tu per tu Marchitelli, e non sbaglia. C'è solo il tempo per l'espulsione di Dani Stracchi, per proteste, dopo aver mostrato all'arbitro i segni dei tacchetti sulla caviglia. Triplice fischio conclusivo, senza che la palla sia stata riportata a centrocampo per far ripartire la partita.

Con questo risultato, il sorpendente Tavagnacco aggancia il Fiammamonza al quarto posto, mentre il Bardolino è sempre più solo, dopo l'inopinato pareggio del Torino a Senigallia. La prossima partita per le brianzole sabato 9 dicembre a Reggio Emilia con la Reggiana.

Fonti[modifica]

  • Viviana Dosso «Arrivederci, ragazze: lo scudetto è scappato via»Il Cittadino di Monza e Brianza, 5 dicembre 2006, pag. 39