Celebrazioni per il 69° anniversario della Liberazione

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

25 aprile 2014
Questa mattina si sono tenute, come ogni anno, all'Altare della Patria a Roma, le celebrazioni per la Liberazione dell'Italia da parte delle forze alleate il 25 aprile del 1945. Alla celebrazione hanno partecipato tutte le maggiori figure istituzionali dello Stato Italiano, a cominciare dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, il Presidente del Senato Pietro Grasso, il Ministro della Difesa Roberta Pinotti, il Presidente della Corte Costituzionale Gaetano Silvestri e anche alcune figure locali come il Presidente della regione Lazio Nicola Zingaretti e il sindaco di Roma Ignazio Marino.

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano

Le celebrazioni hanno avuto inizio con la tradizionale deposizione della corona d'alloro all'Altare della Patria da parte del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e successivamente, verso le 11, si è tenuto al Palazzo del Quirinale un incontro con le varie associazioni combattentistiche, d'arma e partigiane. Più avanti nella cerimonia hanno pronunciato i loro discorsi prima il Ministro della Difesa Roberta Pinotti e, subito dopo, il Capo dello Stato.

Il Presidente Giorgio Napolitano con le altre figure istituzionali,
tra cui il Presidente del Consiglio Matteo Renzi e il ministro della Difesa Roberta Pinotti

È intervenuto anche il Presidente del Consiglio Matteo Renzi che, in un tweet, ha dedicato un grande grazie ai ribelli e un evviva all'Italia libera.


Fonti[modifica]