Cerveno: inizia il rilancio delle «Capele»

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 29 settembre 2008

XI stazione: Gesù è inchiodato sulla croce

Ieri, presso la chiesa parrocchiale di San Martino, a Cerveno in Val Camonica, l'economista Marco Vitale ha presentato l'associazione onlus «Le Capele», nata con il fine di restaurare e promuovere il Santuario della Via Crucis, chiamato in dialetto camuno le Capele.

Nel discorso ha precisato: «non rientra nei beni tutelati dall’Unesco, ma la Via Crucis di Cerveno appartiene comunque alla grande storia, e noi ci rivolgiamo a questa comunità perché sappia che questo patrimonio straordinario deve occupare il posto che gli compete».

Tra i consulenti di questo gruppo spiccano nomi famosi: Hugues de Varine, l’inventore degli ecomusei, Ermanno Olmi, Paolo Biscottini, direttore del Museo diocesano di Milano, don Giuseppe Fusari, conservatore del Museo diocesano di Brescia, Mauro Magnifico, Fondo per l'ambiente italiano, lo studioso di Ossimo Oliviero Franzoni, l’ex presidente del museo Arte e spiritualità di Brescia, Francesco Lechi e il vescovo di Brescia, Luciano Monari.

I fondi per l’operazione saranno per ora raccolti con una tipologia di «azionariato popolare», permettendo agli interessati al progetto di partecipare all’associazione versando una quota.

Fonti[modifica]

Collegamenti esterni[modifica]