Champions League: Van Persie salva Moyes, United ai quarti. Avanti anche Chelsea, Real e Dortmund

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

giovedì 20 marzo 2014

Tra il 18 e il 19 marzo 2014 si sono giocate le prime quattro sfide valide per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League. Si registrano tre vittorie interne per Chelsea, Real Madrid e Manchester United e la vittoria esterna, vana, dello Zenit.

A Madrid il Real sconfigge con netto 3-1 lo Schalke 04: Ronaldo (R) apre le marcature al 21' e Hoogland (S) pareggia al 31'. La sfida è chiusa dalle reti di Ronaldo (R) al 74' e di Morata (R) al 75'.

Il Chelsea vince in casa contro il Galatasaray: Eto'o gela i turchi dopo quattro minuti di gioco e la sfida, dominata dai padroni di casa e che vede il ritorno a Stamford Bridge di Drogba, in forza ai giallorossi, è chiusa al 42' da Cahill. Tra gli altri, Lampard (C) si eleva a migliore in campo e nel finale c'è spazio anche per l'esordio nei Blues del difensore ceco Kalas.

All'Old Trafford di Manchester lo United deve ribaltare il 2-0 subito al Pireo contro l'Olympiakos: al 25' Van Persie (M) si procura e realizza un calcio di rigore. Al 46' l'olandese raddoppia, siglando il 2-0 per i Red Devils. Nella ripresa il più semplice degli schemi su calcio di punizione va a segno: Rooney finta il tiro e lascia la conclusione a van Persie che batte un confuso Roberto con un tiro a girare sul primo palo. È il 3-0 (3-2 complessivo di andata e ritorno) che porta gli inglesi ai quarti di finale.

A Dortmund il Borussia cade contro lo Zenit: con un gran gol, Hulk (Z) porta in vantaggio gli ospiti al 16' ma nel primo tempo Kehl fa 1-1. Nella ripresa Rondón (Z) sigla l'1-2 risultato che non basta ai russi per passare il turno (5-4 complessivo di andata e ritorno).

Chelsea, Real Madrid, Manchester United e Borussia Dortmund raggiungono Atlético Madrid, Barcellona, Bayern Monaco e PSG ai quarti di finale.

Cristiano Ronaldo resta il capocannoniere del torneo con 13 centri.

Fonti[modifica]

  • «Matches»UEFA, 19 marzo 2014