Città del Messico: crolla viadotto della metropolitana

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Città del Messico, martedì 4 maggio 2021

Un treno FE-10 in servizio sulla linea 12, simile a quello coinvolto nel crollo

Nella notte tra il 3 e il 4 maggio, alle ore 22:25 (UTC-6, le 5:25 ora italiana), un viadotto della metropolitana di Città del Messico è crollato mentre era in transito un convoglio della linea 12, nel tratto compreso tra le fermate di Olivos e Tezonco. I detriti si sono riversati sulla sottostante avenida Tláhuac.

Stando alla stampa locale si registrano almeno 23 morti e circa una settantina di feriti. Il momento del crollo è stato catturato dal sistema di videosorveglianza cittadino denominato C5. Sul posto presenti i volontari della Protección Civil e dell'esercito.

Si tratta del più grave disastro occorso in città dal terremoto del 2017. Proprio dopo l'evento sismico la fermata Olivos era stata temporaneamente chiusa a causa di danni all'armamento ferroviario e gli abitanti della zona avevano notato anche dei danni infrastrutturali sul viadotto crollato.

Fonti[modifica]

Wikipedia

Wikipedia ha una voce su Metropolitana di Città del Messico.