Clemente Mastella: chiesto rinvio a giudizio per illeciti nell'assegnazione di appalti

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

sabato 16 maggio 2009

Clemente Mastella

I magistrati della procura della Repubblica di Napoli hanno chiesto il rinvio a giudizio di Clemente Mastella, segretario dell'Udeur, di Sandra Lonardo, presidente del consiglio regionale della Campania e moglie di Mastella, e di altre ventuno persone nell'ambito delle indagini per l'assegnazione di appalti e di incarichi.

La richiesta, che porta le firme del procuratore Giovandomenico Lepore e del pubblico ministero Francesco Curcio, riguarda le accuse, avanzate nei confronti di Mastella, concorso esterno in associazione per delinquere, di concorso in concussione e di tentata concussione, di concorso in abuso d'ufficio e di due concorsi in falso. A seguito dell'accusa di concussione contro il presidente della Regione Campania Antonio Bassolino, Mastella si era dimesso nel gennaio 2008 dalla carica di ministro della Giustizia, facendo così cadere il governo Prodi.

Fonti[modifica]