Crisi finanziaria, malumori e proteste anche in Lituania

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 16 gennaio 2009

Carta topografica della Lituania

Dopo i recenti scontri di piazza avvenuti in Lettonia e in Bulgaria, le proteste popolari nei confronti dei Governi, ritenuti incapaci di risolvere la crisi finanziaria, colpiscono anche la Lituania.

Nella giornata di oggi, infatti, 5000 persone hanno manifestato a Vilnius, capitale della Nazione baltica, contro l'aumento delle tasse e gli altri provvedimenti presi dal Governo per arginare la crisi, tra cui alcuni tagli alla spesa pubblica.

Durante la manifestazione, alcuni manifestanti - circa 200 - si sono scontrati con la polizia, in tenuta antisommossa, che ha risposto al lancio di uova e sassi disperdendo la folla con gas lacrimogeni e proiettili di gomma.

Fonti[modifica]

Wikivoyage

Wikivoyage ha un articolo su Lituania.