Dalai Lama cittadino di Roma: «Solo la verità porta alla pace»

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 9 febbraio 2009

È stata conferita oggi la cittadinanza onoraria di Roma al leader spirituale il XIV Dalai Lama, Tenzin Gyatso. Un lungo applauso e urla di «free Tibet» lo hanno accolto all'ingresso dell'Aula Giulio Cesare in Campidoglio. «La situazione in Tibet oggi è esplosiva», annuncia il Dalai Lama nel suo discorso un nuovo allarme sulla situazione dei tibetani sul Tetto del mondo.

Per Tenzin Gyatso, «Nella società umana affinché gli esseri umani possano vivere in pace è necessario che ci sia la verità»; il Dalai Lama ha poi aggiunto: «L'inganno e l'imbroglio portano alla violenza, giustizia e verità portano alla pace».

Domani mattina sarà a Venezia per ricevere la cittadinanza onoraria e visiterà la Biblioteca Marciana dove è conservato il mappamondo di Fra Mauro, che nel 1460 citava il Tibet.

Fonti[modifica]