Discussione:Prodi si è dimesso, cade il Governo

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Dire "l'opposizione chiede nuove elezioni" è generalista, non tutti gli esponenti lo hanno chiesto. Non l'hanno chiesto ad esempio Casini e Rotondi (secondo Repubblica e il TG1) --Marcost 23:48, 21 feb 2007 (CET)

Puoi correggere anche tu, se vuoi! ;) --TØØcome ti chiami? 00:49, 22 feb 2007 (CET)

"La sconfitta al Senato è dovuta al mancato voto di Fernando Rossi e Franco Turigliatto, ma soprattutto all'astensione dei senatori a vita Giulio Andreotti ed Sergio Pininfarina."

E' inesatto attribuire la sconfitta al mancato voto dei senatori Rossi e Turigliatto in quanto anche se avessero partecipato al voto, e votato a favore, il risultato sarebbe stato di 160 voti a favore contro una maggioranza richiesta di 161.

non mi risulta: la maggioranza richiesta era di 160 voti, un voto positivo dei due senatori avrebbe fatto passare la mozione (158+136+24= 318 presenti, diviso 2= 159); c'è anche da dire che è giusto, come direi è stato fatto, sottolineare che sono stati altrettanto incisivi i senatori a vita Andreotti e Pininfarina, ma pure De Gregorio (ex Italia dei Valori), che ha votato no. --piero tasso 12:31, 22 feb 2007 (CET)

Tasso fai confusione i due senatori suddetti non hanno partecipato al voto se presenti la maggioranza richiesta sarebbe stata 161 e gli eventuali voti a favore 160 --87.1.231.50 13:27, 23 feb 2007 (CET) l'account de wikipedia non vale qui, comunque so Francomemoria de wikipedia.it

ti ho risposto qui tasso non loggato 15:07, 23 feb 2007 (CET)

No tasso come giustamente ti hanno fatto notare i due non hanno partecipato alla votazione. Se anche lo avessero fatto avrebbero aggiunto i loro due voti ai 158 portando così a 160 i favorevoli. Ma i contrari sarebbero rimasti sempre 160 (136+24 astenuti) e in caso di parità la mozione non è approvata.--KilgoreTrout 15:41, 23 feb 2007 (CET)

La sconfitta è dovuta al mancato voto di due senatori eletti, Fernando Rossi e Franco Turigliatto, e dalle astensioni di alcuni senatori a vita Francesco Cossiga, Giulio Andreotti e Sergio Pininfarina. Senza fare alcuna distinzione, la sconfitta è dovuta alla contestuale mancanza di due voti dei senatori eletti e dei tre voti dei senatori eletti. La "colpa" è di tutti e cinque, e la frase, così come l'ho ridefinita spiega esattamente cosa è successo, distinguendo bene le posizioni dei cinque senatori. Per favore, finiamola qui o dovrò applicare le policy vigenti. --TØØcome ti chiami? 15:41, 25 feb 2007 (CET)

stai dicendo il falso in quanto il voto favorevole dei 2 non avrebbe cambiato la situazione si sarebbe andati 160 con un quorum de 161, il fatto di base è che la maggioranza riteneva di avere il voto a favore di andreotti e l'assenza di pininfarina, ovviamente questo non è riportabile nella voce--Francomemoria 15:45, 25 feb 2007 (CET)

  1. La "colpa" è di tutti e cinque, e questo mi pare fuori da ogni discussione, in quanto con tre di quei cinque voti la mozione sarebbe passata.
  2. perché non sarebbe riportabile?

--TØØcome ti chiami? 16:01, 25 feb 2007 (CET)

perchè le chiacchiere fra senatori non me sembra che siano una fonte, poi se la cosa è uscita altrove se può pure fa, non servivano 3 voti ne bastava 1 con 3 assenze, ma forse andreotti se voluto togliere qualche sassolino --Francomemoria 16:13, 25 feb 2007 (CET)

Credo anche io che la maggioranza contasse su quei voti, e che sia caduta in questo errore. Il fatto di Andreotti lo ritengo anche io probabile, ma non possiamo riportarlo, perché lo sa solo lui e se stesso. --TØØcome ti chiami? 16:17, 25 feb 2007 (CET)