Europa: in aumento gli incidenti marittimi rispetto al 2006

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

sabato 11 ottobre 2008
L'Agenzia europea per la sicurezza marittima (EMSA), in un suo rapporto, ha reso noti i dati degli incidenti marittimi avvenuti nelle acque europee durante l'anno 2007. Dal rapporto si evince un netto aumento degli incidenti rispetto all'anno 2006.

Gli incidenti totali sono stati 715 ed hanno coinvolto 762 navi, mentre nel 2006 si erano verificati 505 incidenti che avevano coinvolto un totale di 535 navi.

Si registra, quindi, un aumento percentuale del 42%. In crescita, dell'1%, anche il tasso di incidenti per nave.[1]

Secondo questo rapporto nelle acque europee nel 2007 si sono avute:

  • 55 navi affondate
  • 197 navi incagliate
  • 304 navi che hanno sofferto una collisione o urto
  • 91 navi che hanno sofferto incendi od esplosioni
  • 115 navi che hanno sofferto incidenti non classificati

per un totale di 762 navi coinvolte in incidenti nelle sole acque dell'Unione europea.

Il 68% di questi incidenti è avvenuto nel Mar del Nord e nell'Oceano Atlantico, il 15% nel Mar Baltico e il restante 17% nel Mar Mediterraneo e nel Mar Nero.

Note[modifica]

  1. che passa da 1,059 a 1,066

Fonti[modifica]