Europa: nuove norme per la vendita di pneumatici

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 15 maggio 2020

Un esempio delle etichette per pneumatici: a sinistra il consumo di carburante; a destra l'aderenza al bagnato; in basso il rumore generato in decibel

Due giorni fa il Parlamento europeo ha approvato un nuovo sistema di etichettatura per gli pneumatici dei veicoli. Parte del consumo di carburante infatti (20-30 %) deriva proprio dagli pneumatici e pertanto l'Unione europea ha manifestato l'intenzione di spingere sulla riduzione delle emissioni di gas serra da parte del settore dei trasporti, che secondo le stime produce circa il 22 % delle emissioni totali. Viene inoltre fatto notare che il minore consumo di carburante può portare anche ad un risparmio di carattere economico.

Nel dettaglio esse mostreranno informazioni come il consumo di carburante e l'aderenza all'asfalto bagnato (utilizzando una scala da A a G simile a quella già in uso per gli elettrodomestici) oltre che il rumore prodotto (misurato in decibel). Successivamente saranno inserite informazioni anche sull'aderenza a superfici nevose e ghiacciate; inoltre, non appena sarà sviluppato un metodo di prova adeguato, saranno aggiunte anche informazioni relative al chilometraggio e all'usura, visto che l'abrasione degli pneumatici è considerata uno dei maggiori vettori per la diffusione nell'ambiente di microplastiche.

Esse saranno rese obbligatorie a partire dal 1º maggio 2021.

Fonti[modifica]