Filippine, esplosione al mercato di Davao

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

2 settembre 2016

Sono almeno dieci le persone rimaste uccise nell'esplosione di una bomba nel mercato della città di Davao, nel sud delle Filippine. Decine i feriti. Lo ha reso noto il portavoce del governo, Ernesto Abella. Secondo dei testimoni, l'esplosione sarebbe avvenuta poco prima delle 23 ora locale (le 17 in Italia). Rimangono ancora ignoti gli autori dell'attacco. Immediata la visita del vicesindaco Paolo Duterte, figlio del neoeletto presidente filippino Rodrigo Duterte. Alcune fonti ipotizzano di un possibile complotto per uccidere il Presidente, noto per le sue regolari visite nella città in cui è stato Sindaco per oltre 20 anni. Proprio alcuni giorni fa la Polizia Nazionale Filippina aveva sventato un complotto per uccidere il Capo di Stato.

Fonti[modifica]