Filmato un polpo sul fondale dell'Oceano Indiano

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 29 maggio 2020

Un esemplare di polpo Dumbo

Nella fossa di Giava è stato filmato un polpo durante la Five Deeps Expedition. L'esemplare di polpo Dumbo (Grimpoteuthis) è stato filmato a circa 7 000 m sotto al livello del mare. Questa nuova scoperta allarga di molto gli habitat ideali dei polpi oceanici, che ora è stimato nel 99% dei fondali oceanici.

La scoperta è stata annunciata dal Dottor Alan Jamieson che, grazie al patrocinio del finanziatore texano Victor Vescovo (intento a stabilire un record, visitando tutte le fosse oceaniche maggiori), è riuscito a filmare due esemplari a 5 760 m e 6 957 m: finora, la profondità massima a cui era stato trovato un polpo era di 5 145 m, durante una spedizione degli anni '70 al largo delle Barbados.

Il Dottor Jamieson ha spiegato che la particolarità di questi animali, sta proprio nell'abilità di vivere a profondità così elevate:

[EN]
« They'd have to do something clever inside their cells. If you imagine a cell is like a balloon - it's going to want to collapse under pressure. So, it will need some smart biochemistry to make sure it retains that sphere. [...] All the adaptations you need to live at pressure are at the cellular level. »
[IT]
« Devono fare qualcosa di geniale all'interno delle loro cellule. Se si immagina la cellula come un palloncino - questa tende a esplodere sotto pressione. Quindi, ha bisogno di biochimica intelligente per mantenere quella sfera. [...] Tutti gli adattamenti che ti servono per vivere a quella pressione sono a livello cellulare »

Fonti[modifica]