Finanziaria, positivo incontro governo-enti locali

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 9 ottobre 2006

Si è concluso con soddisfazione da entrambe le parti l'atteso incontro tra governo ed enti locali svoltosi questo pomeriggio a Palazzo Chigi per discutere delle pesanti penalizzazioni che la Finanziaria 2007 prevede per Comuni e Province.

Sia l'Anci, in rappresentanza dei Comuni, che l'Upi, l'unione delle Province italiane, hanno infatti giudicato positivamente la cancellazione di circa 1 miliardo di euro di tagli contenuti nel disegno di legge della Manovra.

Ciò significa che numerose misure i cui risvolti per gli enti locali sarebbero stati drammatici, sono state cancellate dalla Finanziaria, con notevole soddisfazione espressa dai Sindaci dei centri maggiori, inclusi quelli dell'Unione, alcuni dei quali avevano minaciato di consegnare a Roma le chiavi della città.

Un risultato cui il governo è stato, per così dire, "costretto" per via delle centinaia di manifestazioni di dissenso nei confronti degli enormi tagli della Finanziaria piovute da ogni parte d'Italia. Il Ministro dell'Economia, Tommaso Padoa-Schioppa, aveva comunque offerto l'abolizione di tagli di 500 milioni ai Comuni e di 100 milioni alle Province come un «prendere o lasciare», senza altre alternative.

Ora si attende, per giovedì prossimo, l'incontro del governo con le Regioni, anch'esse determinate a non subire ulteriori tagli nei trasferimenti.

Fonti[modifica]