Fitch Ratings declassa l'Italia

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 7 ottobre 2011
Dopo Standard & Poor's e Moody's, anche Fitch Ratings ha tagliato il rating del nostro Paese da AA- ad A+ con outlook negativo. In una nota rilasciata dall'agenzia di rating si legge che «una soluzione credibile e complessiva della crisi è politicamente e tecnicamente complessa e ci vorrà tempo per realizzarla a per guadagnare la fiducia degli investitori».

Precedentemente, S&P e Moody's hanno rivisto al ribasso il rating di vari enti istituzionali ed aziende italiane, rispettivamente il 26 settembre e il 4 ottobre 2011[1][2].

Fonti[modifica]

Note[modifica]

  1. S&P taglia il rating a enti locali e Regioni. l'Unità, 26 settembre 2011
  2. Nuova batosta all'Italia: pure Moody's ci declassa. l'Unità, 4 ottobre 2011