Formula 1, Gran Premio di Cina 2007: Hamilton fuori, vince Räikkönen e il mondiale si riapre

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 7 ottobre 2007

GrandPrix Circuit China 2006.svg

clicca per ingrandire
Gran premio di Cina di Formula 1

Lunghezza 5,451 km
Numero di giri 56
Totale 305,066 km

A sorpresa, la corsa al mondiale piloti di Formula Uno 2007 si riapre: Louis Hamilton, il pilota della McLaren che sembrava a un passo dalla vittoria definitiva, esce di gara al giro 31, e regala il podio ai suoi diretti avversari. Primo giunge Kimi Räikkönen, seguito da Fernando Alonso e da Felipe Massa.

Adesso, con una sola gara ancora da correre, il mondiale è tutt'altro che chiuso. Hamilton rimane primo nella classifica piloti, ma adesso Alonso è a sole quattro lunghezze, mentre Raikkonen è a -7 dal leader. Sorprese anche oltre il podio: al quarto posto si piazza la Toro Rosso di Sebastian Vettel, seguito da Jenson Button, su Honda, e da Vitantonio Liuzzi, sempre su Toro Rosso. Con il quarto e il sesto posto, la Toro Rosso, che montano un motore Ferrari, scavalca tutte la altre piccole avversarie, e passa dall'ultimo al settimo posto.

Ma quel che ha sorpreso di più è stato l'errore che ha deciso la gara, ed è tutto del giovane pilota inglese: in pista con le gomme intermedie e l'asfalto asciutto, in vista del pit stop, Hamilton ha dato il massimo, ma con le gomme deteriorate non è facile rimanere in pista, e infatti non ci è riuscito. Il biondo finlandese della Ferrari, Räikkönen lo aveva già sorpassato approfittando proprio dell'errore con le gomme e stava già volando verso la vittoria. A Hamilton sarebbe bastato anche un terzo posto per mettere una seria ipoteca sul mondiale, invece ha guidato in modo incosciente (a trecento chilometri all'ora le gomme deteriorate possono esplodere), e la fortuna non l'ha aiutato. Il britannico è finito sulla ghiaia ed è stato costretto al ritiro perché la gru non ha potuto rimettere la vettura in pista (come al contrario era già accaduto in un altro G.P.).

Vince Räikkönen, davanti ad Alonso e Massa, e il campionato del mondo è riaperto. Hamilton ha 107 punti, Alonso 103, Raikkonen 100, e gli scenari che si profilano davanti ai tre piloti in Brasile sono molti. Hamilton è in vantaggio per quanto riguarda i punti del mondiale, ma è ultimo quanto a gran premi vinti. Il primo, nella classifica che decide il campionato in caso di parità, è Raikkonen, con cinque gran premi vinti, seguito da Alonso, con quattro, mentre Hamiton ne ha solo tre. Insomma, tutto è possibile quando, in Brasile, fra quindici giorni, si correrà l'ultima gara della stagione. Per gli appassionati, e per gli sponsor, si tratta di un ritorno al passato con un grande precedente: l'ultima volta che tre piloti si sono disputati il mondiale all'ultima gara è stato nel 1986, ma all'epoca in pista a giocarsi il titolo c'erano Nelson Piquet, Nigel Mansell e Alain Prost. La gara la vinse Prost, superando nella classifica piloti, il driver della William Mansell, leader fino a quel momento e che non arrivò a punti. Il precedente favorisce la McLaren, l'auto che guidava Prost, ma in una stagione delle sorprese, come quella che si sta chiudendo, tutto è ancora da scrivere.

Fonti[modifica]