Formula Uno: Gran Premio della Malesia 2010. Doppietta Red Bull

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 4 aprile 2010

Sebastian Vettel torna a vincere nel Gran Premio della Malesia, e con il suo compagno di squadra Mark Webber al secondo posto, mette a segno una grande doppietta Red Bull. Terzo si è piazzato Nico Rosberg.

Al via Vettel passa in testa, e con il suo compagno di squadra guadagnano via via terreno sugli avversari. Intanto nelle retrovie le Ferrari di Felipe Massa e Fernando Alonso e Lewis Hamilton, partiti nelle ultime file a causa di un errore strategico nelle qualifiche, rimontano, soprattutto l'inglese che, in un duello con Vitalij Petrov, dopo averlo sorpassato, si difende dal contrattacco del russo muovendosi a zigzag sul rettilineo (per questa azione riceverà un richiamo verbale). Massa, Alonso ed Hamilton rimontano fino alla zona punti, ma al penultimo giro Alonso, dopo ripetuti tentativi di sorpasso su Jenson Button, superato in precedenza da Massa, fonde il motore ed è costretto al ritiro. Vettel va quindi a vincere davanti a Webber, Rosberg, Robert Kubica, Adrian Sutil, Hamilton, Massa, Button, Jaime Algersuari e Nico Hülkenberg.

Massa passa in testa al mondiale con 39 punti, con 2 punti di vantaggio su Alonso e Vettel. Nella classifica costruttori la Ferrari mantiene la testa con 76 punti, con 10 punti di vantaggio sulla McLaren e 15 sulla Red Bull.

Fonti[modifica]