Forte scossa di terremoto in Toscana ed Emilia, nessun danno

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

sabato 1 marzo 2008

Questa mattina una serie di scosse telluriche hanno colpito la zona dell'Appennino tosco-emiliano. La prima scossa di magnitudo 2.9 con epicentro 44.074°N, 11.231°E e profondità 5,3 km è stata avvertita alle ore 6.14.

La più forte è stata alle 8.43. Le prime notizie in merito asseriscono che si tratta di un evento sismico di 4.2 gradi Richter di intensità, che è avvenuto a circa una decina di chilometri di profondità con epicentro a 44.086 °N e 11.309 °E, approssimativamente nei pressi di Fiorenzuola, Scarperia, Barberino del Mugello, San Piero a Sieve e Munghe d'Oro. L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia testimonia che si tratta non di un evento isolato, ma preceduto da varie scosse di minor entità che si sono susseguite durante tutta la nottata tra il 29 febbraio e oggi (1 marzo).

Alle 9.43, poi, un'altra scossa è stata percepita, sempre nell'area fiorentina. Anche in questo caso epicentro (44.06 °N, 11.217 °E) e intensità (4.2 Richter) sono praticamente gli stessi, anche se l'ipocentro è situato più superficialmente essendo circa a 5.4 km di profondità.

Al momento non pare che vi siano vittime dovute a questa scossa tellurica, che pur essendo di una certa entità, è sempre all'interno della normale attività sismica della zona interessata.

Nei comuni di Borgo San Lorenzo, Marradi, Firenzuola, San Piero a Sieve, Vicchio e Palazzuolo Sul Senio sono state evacuate le scuole. A Firenze sono stati chiusi l'istituto Pascoli e il conservatorio Cherubini.

La cronologia delle scosse[modifica]

  • 1 - ore 6.14 (magnitudo 2,8 e profondità 5,3 km)
  • 2 - ore 7.24 (magnitudo 3,0 e profondità 9,8 km)
  • 3 - ore 7.28 (magnitudo 2,8 e profondità 9,8 km)
  • 4 - ore 8,43 (magnitudo 4,2 e profondità 10 km)
  • 5 - ore 9,08 (magnitudo 3,8 e profondità 10 km)
  • 6 - ore 9.43 (magnitudo 4,2 e profondità 5,4 km)
  • 7 - ore 10.14 (magnitudo 2,6 e profondità 5,8 km)
  • 8 - ore 10.36 (magnitudo 3,4 e profondità 8,8 km)
  • 9 - ore 11.06 (magnitudo 2,6 e profondità 7,9 km)
  • 10 - ore 11.43 (magnitudo 4,0 e profondità 7,8 km)
  • 11 - ore 12.09 (magnitudo 3,2 e profondità 9,5 km)
  • 12 - ore 13.34 (magnitudo 2,7 e profondità 9,9 km)
  • 13 - ore 14.56 (magnitudo 2.8 e profondità 6,2 km)

Articoli correlati[modifica]

Fonti[modifica]