Francia: 11 maggio, primo giorno della fase 2

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 11 maggio 2020

Il déconfinement è il nome francese dell'inizio della fase 2, iniziato oggi, lunedì 11 maggio.

Questa nuova fase della gestione della pandemia vede il paese diviso in due: le provincie verdi, dove le misure di sicurezza sono allentate, e le provincie rosse, dove la fase 1 è ancora di fatto mantenuta. Va detto che la Francia non ha mai conosciuto un lockdown rigidissimo: le attività sportive, le passeggiate sono sempre state permesse sin da metà marzo, anche se limitate a 1km dalla propria residenza. Cosa cambia quindi per i francesi oggi?

Suddivisione ella Francia in "zone verdi" e "zone rosse" (11 maggio 2020)
  • Nelle zone verdi non c'è più bisogno di autocertificazione per uscire (sempre restando nei limiti provinciali). Parchi e giardini pubblici sono nuovamente accessibili al pubblico e, a partire dal lunedì 18 maggio, le scuole medie riapriranno man mano.
  • Nelle zone rosse, ossia dove il virus circola ancora molto e dove gli ospedali sono sotto pressione, molte limitazioni rimangono in piedi. Ciò tocca in pratica Parigi e tutto il nord-est della Francia: le regioni di Ile-de-France, Alta Francia, Grande Est e Borgogna-Franca Contea.

Questa fase di déconfinement differenziato durerà fino al 1º giugno, quando lo stato della pandemia nel paese verrà rivalutato dal governo. Nel frattempo, le zone verranno rivalutate con l'aggiornamento dei dati della pandemia. Nel frattempo, lo stato di emergenza in Francia rimane in piedi fino al 10 luglio.

La pandemia di Covid-19 in Francia a ucciso 26 380 persone finora. Anche se la pressione sui servizi di rianimazione negli ospedali si sta continuamente alleggerendo da almeno l'ultima settimana, 22 569 pazienti rimangono comunque ricoverati per coronavirus, fra i quali si contano 2 776 casi gravi in terapia intensiva.

Fonti[modifica]