Francia: precipita elicottero italiano con 8 militari a bordo, tutti morti

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

giovedì 23 ottobre 2008

Incidente aereo in Francia, nel comune di Ligny-en-Barrois dove un elicottero da ricerca e soccorso del tipo HH-3F appartenente all'Aeronautica Militare Italiana è precipitato intorno alle 16:30 CEST nei pressi di una strada provinciale ed ha preso fuoco.

Tutti gli otto militari a bordo sono morti nello schianto. La squadra doveva prendere parte ad un'esercitazione della NATO a poca distanza dal luogo del tremendo incidente.

Da tutte le alte cariche dello Stato giungono messaggi di partecipazione al lutto per la scomparsa dei nostri militari: al Senato della Repubblica, il presidente Renato Schifani ha invitato l'aula a osservare un minuto di silenzio, per poi sospendere i lavori per ulteriori cinque minuti. Schifani ha inoltre inviato una nota al Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare Daniele Tei, chiedendo di «far giungere alle famiglie dei caduti i sentimenti del nostro più sentito e sincero cordoglio».

Messaggi anche da Ignazio La Russa, Walter Veltroni, Rosa Calipari (moglie del responsabile del SISMI ucciso in Iraq e parlamentare nelle file del PD), Arturo Parisi e Gianfranco Rotondi.

Fonti[modifica]