Fußball-Bundesliga 2011-2012, primi verdetti: il Kaiserslautern retrocede in seconda divisione

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Berlino, sabato 21 aprile 2012

Dopo la 32ª giornata, la Bundesliga emette i primi verdetti stagionali: il Kaiserslautern, nonostante la vittoria per 2-1 in trasferta contro l'Hertha Berlino (grazie alle marcature di Kirch e di Wooten), retrocede in seconda divisione.

Il pareggio per 1-1 tra il Colonia, terzultimo in classifica, e lo Stoccarda, è fatale e decreta l'aritmetica retrocessione del Kaiserslautern: vincendo le rimanenti sfide la società della Renania-Palatinato potrebbe infatti arrivare solamente a 29 punti, mentre per arrivare allo spareggio play-out sono necessari 30 punti. In 32 giornate di campionato il K'lautern ha finore totalizzato solo 23 punti, frutto di 4 vittorie, 11 pareggi e 17 sconfitte, con il peggior attacco del torneo, 21 reti segnate, ed una difesa che ha subito 47 gol.

Il 20 marzo il presidente Stefan Kuntz aveva esonerato l'allenatore Marco Kurz, in seguito alla sconfitta interna rimediata due giorni prima contro lo Schalke 04 per 1-4. Kurz non vinceva in campionato dal lontano 22 ottobre 2011 – 1-0 sul Friburgo – e, nelle successive sedici giornate, aveva ottenuto 9 pareggi e 7 sconfitte. Il 22 marzo viene ingaggiato l'allenatore bulgaro Krasimir Balăkov, proveniente dalla società croata dell'Hajduk Spalato. Balăkov, nelle successive sei giornate, rimedia 5 sconfitte consecutive – prima della vittoria odierna – che impediscono ai diavoli rossi di continuare la permanenza in prima divisione.

Fonti[modifica]