Germania: demolita "di nascosto" la centrale nucleare di Filisburgo

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Filisburgo, giovedì 14 maggio 2020

Le due torri di raffreddamento nel 2016

La città di Filisburgo ha deciso, di concerto con l'azienda EnBW, proprietaria dell'impianto, di demolire le torri di raffreddamento della centrale nucleare cittadina, chiusa il 31 dicembre 2019 nell'ambito del progetto tedesco di abbandonare definitivamente il nucleare entro il 2022. Per sicurezza l'orario effettivo della demolizione non era stato rivelato, ma a partire dalle 6:05 la città si è risvegliata con un discreto cambiamento nel proprio skyline.

La decisione di mantenere segreto l'orario preciso è stata presa di concerto dalle autorità locali al fine di evitare assembramenti. Sul sito della demolizione sorgerà una sottostazione elettrica; inoltre è al vaglio la possibilità di utilizzare i materiali risultanti dalla demolizione nella nuova costruzione.

Fonti[modifica]