Giochi olimpici 2016: Usain Bolt è per la terza volta oro nei 100 m

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 15 agosto 2016
Il giamaicano Usain Bolt ha vinto la finale dei 100 metri piani maschili percorrendoli in 9,81 s, guadagnando quindi una medaglia d'oro che va ad aggiungersi alle 2 vinte nei 100 m ai Giochi di Pechino 2008 e Londra 2012. Medaglia d'argento per i 9,89 s dello statunitense Justin Gatlin e di bronzo per i 9,91 s del canadese Andre De Grasse.

La finale ha avuto luogo nell'Estádio Nílton Santos.

Verso la finale[modifica]

Usain Bolt non parte velocissimo al primo turno, rimanendo poco al di sopra dei 10 secondi, ma ciò bastava per arrivare in semifinale; difatti mentre gli altri batteristi spingevano al massimo, digrignando i denti per lo sforzo, lui si permetteva il lusso di compiere gli ultimi metri sorridendo.

In semifinale Bolt si trova a competere con Andre De Grasse: l'unico che lo spinge a scendere assieme a lui sotto i 10 secondi; il giamaicano ha comunque la meglio traguardando in 9,86 s contro i 9,92 del canadese.

La finale[modifica]

I centometristi partono senza incorrere in false partenze, con Bolt che è penultimo come tempo di reazione ai blocchi. Nei pochi secondi della gara, Bolt è rimasto a metà tra gli otto finalisti per la maggior parte dei cento metri, dando poi luogo alla per lui consueta accelerata che lo porta a superare velocemente tutti gli altri e compiendo gli ultimi dei suoi 42 passi con la mano sul petto (quasi a dimostrare la propria superiorità). Solo il francese Jimmy Vicaut e lo statunitense Trayvon Bromell non traguardano entro i 10 secondi, impiegando infatti rispettivamente 10,04 e 10,06 s.

Usain Bolt non supera il record temporale che gli appartiene, ma ne stabilisce uno di altro tipo: è l'unico uomo ad aver vinto la finale olimpica dei 100 metri per tre volte consecutive.

Olympic rings without rims.svg
Segui lo Speciale dedicato ai Giochi della XXXI Olimpiade!
Wikinews-logo.svg


Fonti[modifica]