Giove non è mai stato così vicino da 47 anni

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

lunedì 20 settembre 2010

Un'immagine di Giove dalla sonda Cassini. Image credit:NASA/JPL/University of Arizona

Oggi e domani Giove sarà più vicino alla Terra che negli ultimi 47 anni. L'evento causerà un significativo aumento della luminosità del pianeta. Il pianeta Urano sarà nei pressi, ma sarà difficile da vedere a occhio nudo, per via della sua grande lontananza e scarsa luminosità.

Giove sorgerà all'incirca al tramonto, e sarà allo Zenit a mezzanotte circa. L'unico altro oggetto fortemente luminoso presente nel cielo sarà la Luna. Lo scienziato della NASA Tony Phillips ha detto «Giove in questi giorni è così luminoso che non sarà necessaria una mappa per trovarlo». Non sarà nuovamente così luminoso fino al 2022.

Giove passerà a 592 milioni di chilometri dalla Terra. Anche se il picco dell'evento avverrà lunedì e martedì, rimarrà molto luminoso per un altro mese circa.

Durante quest'evento, il pianeta si troverà in cielo non lontano dalla Luna. I satelliti medicei saranno facilmente visibili con l'ausilio di un piccolo telescopio o di un binocolo sufficientemente potente.

Secondo gli scienziati della NASA, gli "incontri" tra la Terra e Giove avvengono ogni 13 mesi. Poiché le orbite dei pianeti sono ellittiche (cioè non sono dei cerchi perfetti, ma sono schiacciate), le distanze tra i due pianeti variano ogni volta.

Giove

Giove è il più grande pianeta del Sistema Solare. È il quinto pianeta per distanza dal Sole ed è più massiccio di tutti gli altri pianeti messi insieme. La sua massa corrisponde a 318 masse terrestri circa.


Wikinews
Questo articolo, o parte di esso, deriva da una traduzione di Jupiter at its brightest in 47 years, pubblicato su Wikinews in inglese.

Fonti[modifica]