I sindacati inglesi chiedono maggiori diritti per i marittimi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì 10 settembre 2008

Il Lloyd's List, giornale inglese specializzato nel settore marittimo, riporta la notizia che un sindacato inglese sta lottando per la modifica di una legge che ha vietato, fino ad oggi, ai marittimi inglesi il diritto di protestare in tribunale per le eccessive ore di lavoro. Il ministro della marina mercantile inglese sta impegnandosi affinché, finalmente, questo diritto venga riconosciuto. I sindacati sono indignati dalla lentezza con cui si sta procedendo verso la concessione di un diritto che gli altri lavoratori hanno già ottenuto da tempo.

Anche la commissione europea, tempo fa, ha ritenuto necessario rimettere sul tappeto la questione sui diritti dei marittimi, chiedendo ai sindacati ed armatori di dare il loro contributo nel cercare di definire una strada utile ad attenuare le differenze tra i diritti dei marittimi e quelli degli altri lavoratori.


Fonti[modifica]