Il Chelsea è campione d'Europa

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

Monaco di Baviera, sabato 19 maggio 2012
Il Chelsea è campione d'Europa per la prima volta nella sua storia. Nella finale disputata a Monaco di Baviera contro i padroni di casa del Bayern Monaco, i Blues londinesi, dopo che i primi 120 minuti di gioco si erano chiusi sull'1-1, hanno avuto la meglio ai calci di rigore per 4-3, aggiudicandosi così la vittoria dell'edizione 2011-2012 della UEFA Champions League.

Le formazioni[modifica]

Il Bayern Monaco, giunto in finale dopo aver superato il Real Madrid ai rigori in semifinale, gioca davanti al pubblico amico: l'Allianz Arena è infatti lo stadio di casa della squadra bavarese. L'allenatore Jupp Heynckes deve far fronte alle assenze per squalifica di Holger Badstuber, Luiz Gustavo e David Alaba. Schiera comunque il suo Bayern con il classico 4-2-3-1: Neuer in porta, Contento, Tymoščuk, Boateng e Lahm in difesa, Kroos e Schweinsteiger interni di centrocampo, Ribéry, Müller e Robben dietro all'unica punta Gómez.

Anche Roberto Di Matteo, allenatore ad interim del Chelsea, non può contare su ben quattro giocatori squalificati, Ramires, il capitano John Terry, Raul Meireles e Branislav Ivanović. Il modulo di gioco è il 4-4-1-1: portiere Čech, in difesa Cole, Cahill, il recuperato David Luiz e Bosingwa, interni di centrocampo Mikel e Lampard con il debuttante Bertrand e Kalou sulle fasce e Mata a supporto del centravanti Drogba. Fuori dall'undici iniziale Malouda, non al meglio.

La partita[modifica]

Il primo tempo è caratterizzato dal dominio del Bayern Monaco, vicino alla rete in più occasioni, con un Chelsea schiacciato in difesa. La prima frazione finisce comunque sullo 0-0. Nella seconda metà di gioco è ancora il Bayern a tentare di andare a rete: al 56' Ribéry segna ma è in fuorigioco. Dopo quasi mezz'ora senza grandi occasioni (entra Malouda per Bertrand nel Chelsea), la partita si sblocca all'83'. Kroos crossa dalla sinistra dentro l'area; sul secondo palo trova Müller, che schiaccia il pallone di testa infilando Čech: 1-0 per i tedeschi.

Di Matteo fa entrare Fernando Torres per Kalou, mentre Heynckes sostituisce il marcatore Müller con il difensore Van Buyten. La risposta del Chelsea arriva pochi minuti dopo, all'88' di gioco: Mata tira il primo calcio d'angolo dei londinesi (il Bayern ne aveva battuti fino a quel momento sedici) e Drogba, appostato sul primo palo, stacca di testa spedendo in rete il pallone. È il pareggio che riporta il Chelsea in partita. I londinesi avrebbero addirittura la possibilità di ribaltare il risultato su calcio di punizione, al 94', ma lo stesso Drogba manda alto.

I 90 minuti si concludono sull'1-1. Si va ai tempi supplementari. Al 93' Drogba atterra Ribéry in area, l'arbitro Proença fischia il calcio di rigore per il Bayern: dal dischetto tira Robben ma Čech para in due tempi. Si rimane sull'1-1. Esce Ribéry per Olić, poi nel secondo tempo supplementare lo stesso Olić e Gómez sprecano due occasioni da rete per il Bayern. Il risultato resta in parità, saranno i calci di rigore a sancire il vincitore della UEFA Champions League 2011-2012.

Dal dischetto Lahm batte Čech, mentre il tiro di Mata viene respinto da Neuer; quindi Gómez, David Luiz, Neuer e Lampard in successione realizzano i propri rigori. Il quarto tiratore dei tedeschi è Olić, Čech però para, poi Cole per i Blues va a segno. Parità. Schweinsteiger batte il quinto rigore per i suoi ma spedisce la sfera sul palo. Sul dischetto va quindi Drogba: l'ivoriano non sbaglia, realizza il 4-3 e consegna la vittoria al suo Chelsea.

I Blues si laureano campione d'Europa per la prima volta nella sua storia: sono anche la prima formazione londinese capace di vincere la Coppa dei Campioni/Champions League. Grandissima delusione invece per il Bayern, battuto davanti al proprio pubblico. È per i tedeschi la seconda sconfitta in finale di Champions League in tre anni – nel 2010 vennero superati per 2-0 dall'Internazionale – e il terzo secondo posto stagionale dopo quelli in campionato e coppa nazionale.

Il tabellino[modifica]

19 maggio 2012
ore 20:45 CEST
Bayern Monaco Flag of Germany.svg 1 – 1 Flag of England.svg Chelsea Allianz Arena, Monaco di Baviera
Spettatori: 62 500
Arbitro: Pedro Proença (Portogallo)
Müller Segnato dopo 83 minuti 83' Referto Drogba Segnato dopo 88 minuti 88'
Lahm Segnato
Gómez Segnato
Neuer Segnato
Olić Sbagliato (saved)
Schweinsteiger Sbagliato (hit post)
Rigori
3 – 4
Sbagliato (saved) Mata
Segnato David Luiz
Segnato Lampard
Segnato Cole
Segnato Drogba
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Bayern Monaco
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Chelsea
P 1 Flag of Germany.svg Manuel Neuer
DD 21 Flag of Germany.svg Philipp Lahm (C)
DC 17 Flag of Germany.svg Jérôme Boateng
DC 44 Flag of Ukraine.svg Anatolij Tymoščuk
DS 26 Flag of Germany.svg Diego Contento
CC 31 Flag of Germany.svg Bastian Schweinsteiger Ammonito dopo 2 minuti 2'
CC 39 Flag of Germany.svg Toni Kroos
CD 10 Flag of the Netherlands.svg Arjen Robben
CS 7 Flag of France.svg Franck Ribéry Sostituito dopo 97 minuti 97'
AT 25 Flag of Germany.svg Thomas Müller Sostituito dopo 87 minuti 87'
AT 33 Flag of Germany.svg Mario Gómez
Sostituti:
PT 22 Flag of Germany.svg Hans-Jörg Butt
DC 5 Flag of Belgium (civil).svg Daniel Van Buyten Entra dopo 87 minuti 87'
DD 13 Flag of Brazil.svg Rafinha
CO 14 Flag of Japan.svg Takashi Usami
CC 23 Flag of Croatia.svg Danijel Pranjić
AT 9 Flag of Germany.svg Nils Petersen
AT 11 Flag of Croatia.svg Ivica Olić Entra dopo 97 minuti 97'
Allenatore:
Flag of Germany.svg Jupp Heynckes
Bayern Munich vs Chelsea 2012-05-19.svg
PT 1 Flag of the Czech Republic.svg Petr Čech
DD 17 Flag of Portugal.svg José Bosingwa
DC 4 Flag of Brazil.svg David Luiz Ammonito dopo 86 minuti 86'
DC 24 Flag of England.svg Gary Cahill
DS 3 Flag of England.svg Ashley Cole Ammonito dopo 81 minuti 81'
CC 12 Flag of Nigeria.svg Mikel John Obi
CC 8 Flag of England.svg Frank Lampard (C)
CD 21 Flag of Côte d'Ivoire.svg Salomon Kalou Sostituito dopo 84 minuti 84'
CO 10 Flag of Spain.svg Juan Manuel Mata
CS 34 Flag of England.svg Ryan Bertrand Sostituito dopo 73 minuti 73'
AT 11 Flag of Côte d'Ivoire.svg Didier Drogba Ammonito dopo 93 minuti 93'
Sostituti:
PT 22 Flag of England.svg Ross Turnbull
DD 19 Flag of Portugal.svg Paulo Ferreira
CC 5 Flag of Ghana.svg Michael Essien
CC 6 Flag of Spain.svg Oriol Romeu
CS 15 Flag of France.svg Florent Malouda Entra dopo 73 minuti 73'
AT 23 Flag of England.svg Daniel Sturridge
AT 9 Flag of Spain.svg Fernando Torres Ammonito dopo 120 minuti 120' Entra dopo 84 minuti 84'
Allenatore:
Flag of Italy.svg Roberto Di Matteo

UEFA Man of the Match:
Flag of Côte d'Ivoire.svg Didier Drogba (Chelsea)[1]
Fans' Man of the Match:
Flag of the Czech Republic.svg Petr Čech (Chelsea)[2]
Assistenti arbitrali:
Bertino Miranda (Portogallo)
Ricardo Santos (Portogallo)
Quarto ufficiale:
Carlos Velasco Carballo (Spagna)
Arbitri di porta:
Manuel De Sousa (Portogallo)
Duarte Gomes (Portogallo)

Regolamento[3]

  • 90 minuti di gioco.
  • 30 minuti di tempi supplementari se necessari.
  • Calci di rigore se risultato finale in parità.
  • Sette possibili sostituti per squadra.
  • Tre sostituzioni effettuabili per squadra.

Fonti[modifica]

Note[modifica]

  1. [EN] Player Rater – Top Player – Didier Drogba. UEFA.com. URL consultato il 20 maggio 2012.
  2. [EN] Player Rater – Top Player – Petr Čech. UEFA.com. URL consultato il 20 maggio 2012.
  3. [EN] Regulations of the UEFA Champions League 2011/12 (PDF). UEFA.com. URL consultato il 20 maggio 2012.