Il Presidente dello Sri Lanka promette di porre fine alla guerra in 48 ore

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

sabato 16 maggio 2009

Mahinda Rajapaksa, Presidente dello Sri Lanka, si è impegnato a terminare entro 48 ore la decennale guerra contro le Tigri Tamil.

«Il presidente Mahinda Rajapaksa si è impegnato affinché, entro le prossime 48 ore, migliaia di civili Tamil siano liberati dalle grinfie delle Tigri Tamil», ha affermato un portavoce del governo, aggiungendo che il Presidente ha preso l'impegno di «liberare tutto il territorio dal controllo delle Tigri Tamil».

Giovedì notte, infatti, le truppe dell'esercito dello Sri Lanka hanno obbligato i ribelli Tamil, il cui nome ufficiale è Liberation Tigers of Tamil Eelam (LTTE), a rifugiarsi su di un breve tratto di costa, lungo circa un kilometro e mezzo; circa 20.000–25.000 soldati sono pronti per l'attacco finale, e hanno circondato 1.200–1.500 ribelli.

Fonti[modifica]