Il festival internazionale del giornalismo inizia a Perugia l'11 aprile

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

martedì 10 aprile 2018

A partire dal 11 aprile inizierà a Perugia la dodicesima edizione del Festival Internazionale del Giornalismo. Per quattro giorni in 14 diversi siti nel centro storico Perugia saranno ospitati 300 eventi distinti gratuiti e aperti al pubblico, fra cui workshop, incontri e dibattiti. L'evento sarà possibile anche grazie a oltre duecento volontari da tutto il mondo, inclusi gli studenti delle scuole di Perugia che parteciperanno nell'ambito dei progetti di alternanza scuola-lavoro.

Oltre 700 speaker sono stati invitati da 44 paesi. Fra gli ospiti internazionali James Risen, premio Pulitzer ed ex giornalista del New York Times, e il professore Jay Rosen della New York University, uno dei leader del movimento che ha perorato e diffuso il modello del giornalismo partecipativo. Fra i giornalisti italiani i direttori di numerose testate quali Lucia Annunziata, Mario Calabresi, Marco Damilano, Gerardo Greco e ​Marco Travaglio, e il direttore e il condirettore dell'AGI Riccardo Luna e Marco Pratellesi.

Fra i relatori che prenderanno parte all'incontro dedicato a Indagare sui legami fra crimine organizzato e Governi: gli omicidi di Daphne Caruana Galizia e Ján Kuciak ci saranno Corinne Vela, sorella della giornalista Daphne Caruana Galizia uccisa da un'autobomba il 16 ottobre 2017, Carlo Bonini del quotidiano La Repubblica che presenterà in anteprima al festival il documentario "Daphne" a lei dedicato, l'ex direttore del Guardian Alan Rusbridger e l'inviata della redazione esteri del TG1 Maria Gianniti.

Fonti[modifica]