Importante merger farmaceutico: Sanofi Aventis acquisisce Genzyme

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search
La sede della Genzyme a Cambridge, Massachusetts

mercoledì 16 febbraio 2011

In data 16 febbraio 2011, viene dato l'annuncio dell'acquisto di Genzyme da parte di Sanofi Aventis.

La Genzyme è un colosso farmaceutico statunitense delle biotecnologie, che possiede nel suo portfolio prodotti il farmaco alemtuzumab. Questo farmaco è estremamente promettente in una nuova indicazione in sperimentazione: la sclerosi multipla; ed è stato questo il motivo principe della decisione di spendere 20,1 miliardi di dollari da parte di Sanofi Aventis.

La Sanofi Aventis pagherà 74 dollari per ogni azione della Genzyme, più una ulteriore somma, parametrata ai futuri incassi che l'alemtuzumab potrà generare, secondo una clausola chiamata contingent value right (CVR). Il prezzo pagato da Sanofi Aventis, secondo il giornale finanziario Bloomberg, è stato un affare.

I dati di due importanti studi in corso sul trattamento della sclerosi multipla con l'alemtuzumab dovrebbero essere disponibili entro la fine del 2011, i dati preliminari attualmente disponibili sono positivi.

Fonti[modifica]