Vai al contenuto

Inaugurata a Napoli la mostra "La medicina illustrata. Scienza e arte dal Medioevo alla prima Età Moderna"

Questa notizia contiene informazioni turistiche
Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

martedì 6 dicembre 2022

Il 4 dicembre è stata aperta a Napoli, presso la Biblioteca nazionale Vittorio Emanuele III negli spazi della Sala Rari, l'interessante mostra dal titolo "La medicina illustrata. Scienza e arte dal medioevo alla prima età moderna". L'argomento della mostra è la trattazione dell'arte medica nel corso della storia attraverso alcune opere librarie di particolare interesse storico e artistico. La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 5 febbraio 2023.

Tra i pezzi esposti alla mostra, vi è il "Dioscoride", così chiamato dal nome del botanico Dioscoride di Anazarbo, raro esempio di erbario manoscritto di particolare pregio perché differente da altre copie conosciute, poi diversi manoscritti appartenuti alla famosa Scuola medica salernitana, punto di riferimento nell'arte medica durante il Medioevo, e infine il De Medicina di Celso, testo medico di particolare bellezza artistica tra quelli prodotti a Napoli nel corso del Rinascimento. Una curiosità della mostra è la "matricola" della confraternita napoletana dell'ospedale di Santa Maria del Popolo degli Incurabili.

Fonti[modifica]