Iraq: ucciso il vescovo di Mosul rapito il 29 febbraio

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

giovedì 13 marzo 2008
Monsignor Shlemon Warduni, vescovo ausiliario di Baghdad, ha annunciato la morte del Vescovo di Mosul, rapito lo scorso 29 febbraio: «Monsgnor Rahho è morto. Lo abbiamo ritrovato privo di vita nei dintorni di Mosul. I rapitori lo avevano sepolto». Warduni ha annunciato mediante il Servizio Informazione Religiosa della Cei il ritrovamento del corpo del Vescovo.

Warduni dice poi: «I rapitori già da ieri ci avevano detto che monsignor Rahho stava molto male, nel pomeriggio ci hanno detto che era morto. Stamattina hanno telefonato per dirci che lo avevano sepolto. Alcuni nostri giovani hanno seguito le indicazioni fornite dai rapitori per raggiungere il luogo. Qui hanno scavato e hanno visto il vescovo privo di vita. Non sappiamo ancora se sia morto per cause legate alla sua precaria salute o se sia stato ucciso. I rapitori ci hanno detto solo che è morto».

Fonti[modifica]