Israele: ministro Lieberman accusato di frode

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 14 dicembre 2012

Avigdor Lieberman

Si è dimesso oggi il ministro degli esteri israeliano Avigdor Lieberman, accusato in generale di: frode, riciclaggio di denaro e abuso di fiducia. L' ex-ministro ha commentato la sua dimissione così: "Mi dimetto anche se non sono obbligato. Ho chiesto alla Knesset di revocare la mia immunità parlamentare per poter affrontare al più presto possibile le accuse rivolte contro di me". Lieberman è accusato di aver pressato Zèv Ben Aryeh, ex-ambasciatore israeliano con sede in Bielorussia, per ricevere in cambio informazioni riguardo un'indagine a suo carico nell'ex- repubblica sovietica. Oltre a queste scandalose rivelazioni, il ministro si è fatto quasi colpevole di un atto riciclaggio di denaro, grazie alla ricevuta di milioni di dollari da Martin Schlaff e Mikhail Chernoy. Queste accuse, però, non avendo riscontrato prove valide, per ora non sono del tutto provate.

La stampa ha rassicurato il popolo israeliano, dicendo che le dimissioni del ministro non incideranno sulle elezioni elettorali previste per il 22 gennaio, dove il ministro era il candidato della seconda lista.


Fonti[modifica]

{