Israele: prove di distensione in vista di maggio

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì 26 marzo 2008

Il ministro della difesa israeliano Ehud Barak incontrerà questa sera il premier palestinese Salam Fayad, al quale proporrà una serie di misure distensive finalizzate a migliorare la capacità di controllo della Cisgiordania da parte dell'Anp.

Questa decisione, anticipata dalla radio militare israeliana, avviene a pochi giorni dall'arrivo del Segretario di stato USA Condoleezza Rice ed in previsione dell'arrivo nella regione di George Bush in maggio.

Anche il rappresentante del Quartetto, Tony Blair, si è pronunciato affermando che la strategia di isolamento attuata fin ora da Israele, soprattutto a Gaza, non ha fatto altro che rafforzare le posizioni estremiste a discapito delle moderate. Sarebbe auspicabile, secondo l'ex premier inglese, la rimozione delle restrizioni di movimento alla popolazione Cisgiordana e la possibilità che gli aiuti umanitari raggiungano veramente popolazione della Striscia.

Nel frattempo anche il re saudita Abdullah, intervenendo a Riad ad un seminario sui rapporti tra mondo islamico e Giappone, ha affermato che «le tre religioni monoteistiche devono lavorare insieme per il bene del mondo», proponendo un summit religioso al fine di far dialogare musulmani, cristiani ed ebrei.

Fonti[modifica]

Wikivoyage

Wikivoyage ha un articolo su Israele.