Italia: bagarre nella Camera dei deputati

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

giovedì 21 maggio 2020
Nella Camera dei deputati italiana non sono mancate le critiche alle parole del parlamentare pentastellato Riccardo Ricciardi che ha criticato in maniera non troppo velata il cosiddetto "modello Lombardia", adducendo come critica il disastroso impatto del COVID-19 nella regione dell'Italia settentrionale. A ciò ha aggiunto un riferimento piuttosto chiaro alla situazione della Fiera di Milano, dove similmente ad altri luoghi era stato organizzato un ospedale provvisorio ma molto poco utilizzato e, forse, in via di dismissione. Non di meno il deputato ha criticato la gestione della sanità lombarda, suscitando vive proteste dai banchi del centro-destra che si sono concluse con la sospensione della seduta per poco meno di venti minuti.

Alla ripresa della seduta non è mancata la risposta e le roventi critiche all'operato governativo da parte dei deputati Riccardo Molinari (Lega) e Mariastella Gelmini (Forza Italia) con particolare attenzione alle manovre economiche attuate in questi giorni ritenute "confuse" e "insufficienti". Gelmini inoltre ha colto l'occasione per ricordare la manifestazione programmata dal centro-destra per il 2 giugno. Successivo a questi ultimi due anche l'intervento di Giorgia Meloni (Fratelli d'Italia) che non ha nascosto critiche per il tentativo, poi ritirato, di aumentare la composizione del cda dell'ENIT. La stessa deputata ha inoltre criticato il cosiddetto "bonus vacanze", ritenuto insufficiente per rilanciare il turismo, e per ultima, ma non certo per importanza, la sanatoria per i lavoratori irregolari nel settore dell'agricoltura, riforma richiesta fortemente dalla ministra Teresa Bellanova (Italia Viva).

Fonti[modifica]