Italia: record mondiale di 607.918 "auto blu"

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 21 dicembre 2008

Repubblica Italiana

L'Italia continua a detenere il record mondiale per le auto blu.

Dai dati diffusi da Contribuenti.it nel nostro paese girano attualmente 607.918 vetture a carico pubblico. Nel 2005 il numero era di 198.596, a maggio 2007 erano divenute 574.215: negli ultimi due anni sono aumentate del 6%.

La classifica ci pone primi in vetta, distaccando gli Stati Uniti d'America con 75.000, la Francia con 64.000, il Regno Unito con 55.000, la Germania con 53.000, la Turchia con 52.000, la Spagna con 42.000, il Giappone con 31.000, la Grecia con 30.000 e il Portogallo con 23.000.

L'analisi è stata fatta analizzando il parco auto esistente di proprietà, in leasing o in noleggio di Stato, regioni, province, comuni, municipalità, ASL, comunità montane, enti pubblici, enti pubblici non economici e società misto pubblico-private, società per azioni a totale partecipazione pubblica.

Cercando di quantificare la spesa per degli autisti, i rifornimenti e i pedaggi autostradali si stima che la spesa annua arrivi a 18,23 miliardi di .

Vittorio Carlomagno, presidente Contribuenti.it, ha detto: «In Italia gli amministratori pubblici hanno superato ogni limite. Basterebbe una norma che stabilisse il limite di cilindrata delle auto blu per ridurre drasticamente il parco auto, sostenere le industrie automobilistiche italiane e incrementare l'utilizzo di prestigiose utilitarie italiane come la Grande Punto».

Fonti[modifica]