Jobs Act. In senato si vota la legge delega

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì 8 ottobre 2014

È solo una legge delega ma c'è stata molta agitazione oggi in Senato dove dalle 16.00 è riunita la seduta presieduta dal presidente Grasso per votare se affidare o meno al governo le competenze per legiferare, con un successivo decreto legislativo. La legge delega è molto vaga riguardo ai particolari articoli da rivedere, ma negli ultimi giorni sia il Presidente del Consiglio, sia il Ministro del Lavoro Poletti hanno parlato direttamente di riformare l'articolo 18, cosa che non è piaciuta ai sindacati e nemmeno alla minoranza del PD, un ulteriore decisione che ha scaldato gli animi è stata la decisione di imporre il voto di fiducia sulla legge. Il governo negli ultimi giorni ha tentato di aprire un dialogo sia coi sindacati sia con la minoranza del partito, i primi non sono rimasti soddisfatti mentre una parte della minoranza del partito ha annunciato di votare a favore, solo i cosiddetti "civatiani" rimangono sostanzialmente contrari, ma probabilmente non parteciperanno al voto.

Invece nella seduta della mattinata in Senato, il presidente Grasso ha espulso dall'aula il capogruppo del Movimento 5 Stelle, Vito Petrocelli, subito prima di sospendere la seduta e riconvocarla appunto alle ore 16.00.

Fonti[modifica]