Juve in fuga, Napoli a -5 dopo gli anticipi

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

domenica 10 febbraio 2013

Vučinić, decisivo nella vittoria juventina

Nella ventiquattresima giornata di campionato la Juventus allunga sul Napoli e va in fuga. I bianconeri hanno liquidato 2-0 una scialba Fiorentina, attiva solo nel primo quarto d'ora con Stevan Jovetić. Il montenegrino spreca due occasioni al pari dei torinesi, pericolosi soprattutto con Marchisio, alla sua partita numero 200 con il club zebrato. Al 20º la svolta: Vučinić segna un gran gol da fuori area su corta respinta del difensore viola Roncaglia.

La Juve vuole il raddoppio e dopo un errore clamoroso di Vučinić davanti al portiere, è Matri a segnare al 41º, senza scarpino (che gli era sfuggito al momento del tiro). Nella ripresa la Juve non rischia nulla e fa girar palla fino alla fine. Unica tegola l'infortunio a Vučinić, uscito al 17º della ripresa per una botta al ginocchio, che sembra però non molto grave. L'attenzione ora al Celtic in Champions League.

Nell'altro anticipo tra Lazio e Napoli solo due gol ma molto spettacolo.

Dopo 11 minuti Floccari, preferito al neoacquisto Saha, segna con un bel gol di sinistro al centro dell'area. La Lazio non si accontenta e con Candreva e Floccari ci prova. Nel primo caso De Sanctis salva la porta, nel secondo ci pensa il palo. Nel finale del primo tempo si sveglia il Napoli, che colpisce una traversa con Cavani.

Nel secondo tempo la Lazio domina per mezz'ora, che prova con Lulić su errore di capitan Cannavaro. I biancocelesti si affievoliscono e ritorna il Napoli; Marchetti è super sul destro da fuori di Inler, e devia sulla traversa. Il pareggio è questione di minuti: all'87º, su azione di calcio d'angolo, Campagnaro trova il gol con un meraviglioso tiro al volo che beffa il portiere laziale. La Lazio non ci sta e parte l'assedio finale, che porta alla traversa di Floccari all'ultimo respiro.

Lazio ottima nel primo tempo, senza idee nel secondo. Napoli si sveglia solo negli ultimi minuti, ma non è mai troppo tardi. Ora la classifica recita Juventus a 55 punti, Napoli a 50, Lazio terza a 44, Fiorentina più staccata, sesta, a quota 39.

Fonti[modifica]