L'Onu approva una risoluzione che chiede la cancellazione dell'embargo statunitense verso Cuba

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì 30 ottobre 2007

Anche se i quattordici tentativi precedenti non hanno sortito alcun effetto, anche per il 2007 l'assemblea dell'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) ha approvato una risoluzione che chiede agli Stati Uniti d'America la rimozione dell'embargo economico nei confronti di Cuba, lo stato centro-americano governato per quaranta anni da Fidel Castro e retto dall'anno scorso, per problemi di salute del primo, dal fratello Raul.

Dei 189 stati votanti, 184 sono stati i pareri favorevoli, quattro quelli contrari ed un solo astenuto.

Sul fronte delle reazioni politiche, il presidente USA George W. Bush aveva ribadito l'anno scorso di non avere alcuna intenzione di revocare la decisione presa dall'amministrazione Kennedy nel 1962, mentre nella giornata odierna il quotidiano cubano vicino al regime Granma ha affermato che questa nuova decisione dell'organizzazione internazionale "esalterà la solitudine universale della superpotenza che aspira a isolare la piccola e agguerrita isola caraibica".

Fonti[modifica]