La televisione digitale terrestre ha nuovi canali in Europa centrale

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto

martedì 14 febbraio 2017
In Europa centrale i servizi televisivi digitali terrestri stanno aumentando, sia in tecnologia DVB-T, in Polonia e Repubblica Ceca, che in tecnologia DVB-T2, quest'ultima solo in Germania.

In Polonia il multiplex MUX-8, di recente attivazione, ha portato con sé quattro nuovi canali, Nowa TV (tasso di riconoscibilità del 37,7% secondo uno studio di MEC), Metro (tasso di riconoscibilità del 35%), WP (tasso di riconoscibilità del 34,9%) e Zoom TV (tasso di riconoscibilità del 34,5%), che sono però conosciuti solo dal 50,9%; lo stesso sondaggio, inoltre, ha evidenziato che la popolazione vorrebbe vedere come nuovo canale TVP (che ha ottenuto la concessione per un nuovo canale terrestre) TVP Dokument, mentre altre preferenze sono state espresse, in ordine, per TVP Seriale, TVP Sport ed un canale lifestyle del gruppo.

In Repubblica Ceca il Consiglio per le trasmissioni radiotelevisive ha assegnato venerdì scorso una licenza per 12 anni al gruppo telefonico O2 per l'apertura di un nuovo canale terrestre in lingua ceca, O2 TV, che trasmetterà programmi sportivi e di informazione; indiscrezioni riportao, inoltre, che utilizzerà la tecnologia HbbTV, ampiamente usata nel Paese.

In Germania, invece, la rete privata Sport1 ha siglato giovedì scorso un accordo con Media Broadcast per sbarcare in qualità Full HD sulla piattaforma Freenet TV, che inizierà le trasmissioni il 29 marzo in qualità Full HD tramite la tecnologia DVB-T2, la quale permetterà anche di trasmettere 20 canali pubblici in chiaro e tutti i canali della piattaforma Freenet TV (20 canali privati, in gran parte codificati, che rimarranno temporaneamente in chiaro fino a luglio, ed altri canali e servizi tramite HbbTV).

Fonti[modifica]