Le calciatrici musulmane potranno scendere in campo con il velo

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 6 luglio 2012

Ieri, in una riunione di Zurigo, l'IFAB, il comitato esecutivo della FIFA (la federazione calcistica internazionale), ha deciso che le calciatrici musulmane avranno la possibilità di scendere in campo con il tipico velo, lo hijab. Coprirsi il volto era vietato per ragioni di sicurezza e per motivi religiosi.

La FIFA ha così riconosciuto che il velo è un simbolo culturale prima ancora di essere un simbolo religioso, in seguito alle accuse del presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad. Alcuni giorni fa, infatti, la Nazionale di calcio femminile iraniana era stata squalificata poiché le giocatrici si erano rifiutate di scoprirsi il volto durante la seconda partita del girone di qualificazione ai Giochi olimpici di Londra.

Fonti[modifica]