Le elezioni regionali in Molise sono da rifare

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

sabato 19 maggio 2012

Le elezioni regionali dell'ottobre 2011 che si sono tenute in Molise vanno ripetute. Lo ha stabilito nei giorni scorsi il Tribunale Amministrativo Regionale accogliendo il ricorso presentato da otto cittadini elettori del centrosinistra.

Alla base della decisione dei giudici amministrativi vi sono i vizi riscontrati sulla legittimità nella sottoscrizione di alcune candidature in liste elettorali collegate al nome del Presidente Michele Iorio (Popolo della Libertà), liste che hanno raccolto oltre 36 000 voti ma che in sostanza non potevano essere votate.

Michele Iorio, Presidente del Molise dal 2001, era stato confermato nello scorso autunno per soli 948 voti di scarto sul candidato di centrosinistra Paolo Di Laura Frattura. Annullando 36 000 consensi le elezioni sono da rifare, anche se il centrodestra molisano annuncia già il ricorso al Consiglio di Stato.

Lo stesso Frattura, alla lettura della sentenza, è scoppiato in lacrime dicendo: «Mi auguro si ritorni subito al voto».

Fonti[modifica]