Libano: attentato contro leader anti siriano, nove vittime

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

mercoledì 19 settembre 2007

Un ennesimo attentato ha colpito oggi la capitale del Libano, Beirut. A rimanere ucciso insieme ad altre cinque persone è stato il leader cristiano contro la Siria Antoine Ghanem, unico obiettivo dell'esplosione dell'autobomba. Il bilancio finale parla di nove morti e decine di feriti.

È la seconda volta in meno di un anno che un politico cristiano rimane ucciso in un attentato mirato in Libano; lo scorso 13 giugno era stato ucciso, insieme al figlio e altre nove persone, Walid Eido.

L'attentato, avvenuto nel quartiere dove abita l'ex presidente Amin Gemayeh, avviene a pochi giorni dalla elezione del nuovo presidente della nazione.


Fonti[modifica]