Madoff in carcere dopo essersi riconosciuto colpevole di una frode da 50 miliardi di dollari

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì 13 marzo 2009

Il finanziere statunitense Bernard Madoff, 72 anni, ex presidente del Nasdaq, è stato tradotto in carcere dopo essersi dichiarato colpevole di tutte le undici accuse di frode, riciclaggio di denaro e spergiuro riguardanti uno schema Ponzi di 50 miliardi di dollari.

«Sono profondamente dispiaciuto e colmo di vergogna», ha affermato il finanziere durante un'audizione presso il tribunale di New York. «Ho creduto che questa storia potesse finire presto, tirandone fuori me e i miei clienti. Ma è stato difficile e, alla fine, si è rivelato impossibile».

Alcune delle vittime di Madoff hanno applaudito quando l'imputato è stato arrestato dai funzionari ed è stato portato fuori dall'aula per essere tradotto nella cella dove attenderà la sentenza. Madoff rischia 150 anni di carcere, senza alcuna possibilità di libertà condizionale. La sentenza dovrebbe arrivare il 16 giugno.

Tra le accuse di cui Madoff si è dichiarato colpevole vi sono quattro accuse di frode, tre di riciclaggio di denaro, spergiuro e falsa testimonianza.

Il giudice Denny Chin del Federal District Court ha ordinato che Madoff attenda la sentenza in carcere, in custodia cautelare, rigettando l'ipotesi di un rilascio su cauzione, che gli avrebbe permesso di ritornare nel suo appartamento a Manhattan. «Madoff ha incentivi per rendersi irreperibile alla giustizia, ha i mezzi per farlo e per questo credo presenti il rischio di una fuga», ha detto il giudice. «Per questo la cauzione è revocata».


Wikinews
Questo articolo, o parte di esso, deriva da una traduzione di Madoff jailed after pleading guilty to $50 billion fraud scheme, pubblicato su Wikinews in inglese.