Milano: crolla palazzina, 4 morti

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

martedì  19 settembre 2006

Una palazzina di tre piani è crollata, in via Lomellina a Milano, a seguito di un'esplosione probabilmente generata da una fuga di gas. Il boato è stato avvertito alle 19.59 CEST. Il bilancio è di quattro morti, tra cui un bimbo di sette anni, e numerosi feriti.

Le vittime sinora accertate sono Tommaso Giaccola (62), Esmeralda Spolcini (50), Iliar Ianki (30) e Francesco Orlandi (7).

Le conseguenze dell'incidente avrebbero potuto essere di più grave portata se l'esplosione si fosse verificata mezz'ora prima, quando gli esercizi commerciali della zona erano ancora aperti.

Secondo alcuni testimoni, da un paio d'anni all'interno della palazzina si avvertiva un deciso odore di gas.

Sul posto sono intervenuti Vigili del fuoco, ambulanze della Croce rossa italiana, uomini delle forze dell'ordine. In via Lomellina è giunta anche il Sindaco di Milano, Letizia Moratti, che ha - tra l'altro - dato conforto alla madre del piccolo Francesco.

Fonti[modifica]