Mondiale di scacchi nel caos

Da Wikinotizie, le notizie a contenuto aperto
Jump to navigation Jump to search

venerdì  29 settembre 2006
Dopo la patta di ieri nella quarta partita, oggi si sarebbe dovuta giocare la quinta sfida del match Topalov - Kramnik per il Campionato del mondo di scacchi. Topalov aveva però protestato per le troppo frequenti visite di Kramnik al bagno.
I due giocatori hanno a disposizione una piccola stanza con bagno dove rilassarsi fra una mossa e l'altra. I bulgari hanno dichiarato che nella prima partita Kramnik sarebbe andato al bagno cinquanta volte, anche se non lo hanno accusato apertamente di barare.
Il gruppo arbitrale ha deciso di chiudere i due bagni e di metterne a disposizione uno solo per entrambi i giocatori. A questo punto è stato il team di Kramnik a protestare, visto che questa decisione viola gli accordi precedenti e che in qualche misura sembra ammettere la validità dell'accusa bulgara. Kramnik ha deciso di non presentarsi ed ha avuto partita persa.

Il risultato è quindi sul 3-2 in favore di Kramnik, ma molti commentatori ritengono che il match sia probabilmente finito e che quindi la riunificazione sia nuovamente fallita.

Fonti[modifica]